La prevenzione non va in vacanza: proteggi la tua vista

La prevenzione non va in vacanza

Parte la nuova campagna dedicata a sensibilizzare le persone a prendersi cura della salute dei loro occhi anche in vacanza.

L’estate è una stagione di vacanze e spensieratezza, ma bisogna stare attenti allo stile di vita e agli effetti dannosi del sole. Ecco allora qualche consiglio per proteggere la vista anche in vacanza.

È importante proteggersi dal sole evitando le ore centrali della giornata, usare creme protettive e occhiali da sole di qualità, con lenti a marchio CE, soprattutto se è presente molto riverbero.

Mangiare molta frutta e verdura, seguire una dieta varia ed equilibrata e bere molta acqua, perché anche l’occhio ha “sete” e se non si beve a sufficienza si possono accentuare le cosiddette “mosche volanti”, puntini, “ragnatele” e altri addensamenti che si muovono con lo sguardo (chiamati corpi mobili).

Anche l’esercizio fisico è fondamentale (non nelle ore più calde), ma bisogna evitare i bagni al mare o in piscina in presenza di infezioni o infiammazioni oculari come le congiuntiviti e le cheratiti.

Il vento può rendere la giornata estiva più piacevole, ma può anche causare fastidi agli occhi. L’aria calda, ad esempio, può contribuire all’evaporazione del film lacrimale che ricopre la superficie oculare, in tal caso si possono usare le lacrime artificiali.

Tutti gli altri consigli per prendersi cura della salute dei propri occhi sono qui:

La prevenzione non va in vacanza: proteggi la tua vista