Salta il menù
Dona oraSostienici

L’OCULISTA RISPONDE - DISCUSSIONE

Vai a tutte le discussioni

parere

Discussione avviata da raffaela il 14 marzo 2019

Buonasera, da un po’ di tempo avverto un pò di gonfiore all’occhio sinistro; sono andata dall’oculista e dopo una visita accurata mi avrebbe diagnosticato una congiuntivite allergica. Naturalmente mi ha dovuto mettere delle gocce per dilatare la pupila; mi ha ordinato di mettere 2 volte al giorno 1 goccia di EUSTAMIL, senonchè in serata l’occhio ha cominciato a gonfiarsi a tal punto da non poterlo tenere aperto e quindi il giorno dopo sono ritornata in ospedale dove questa volta mi hanno prescritto NETILDEX collirio da mettere una goccia 5 volte al giorno per 5-7 gg. L’occhio si sgonfia ma gia’ dopo due giorni dalla fine della terapia di nuovo si ripresenta il problema ossia l’occhio un po’ gonfio. Io sto rimettendo EUSTAMIL
ma francamente non so se e’ giusto. Lei cortesemente cosa mi consiglia? grazie Raffaela

risposta dell'oculista

parere

Risposta di Oculista

Scritto il 15 marzo 2019

Gentile utente,
nella fase acuta della congiuntivite allergica può essere indicato un trattamento antibiotico e cortisonico (proprio come quello che le hanno prescritto al pronto soccorso). Terminato questa fase, si potrebbe continuare la terapia con il collirio antistaminico . Pertanto se non ha reazioni particolari al collirio che sta utilizzando, lo può continuare ad usare ancora per qualche tempo (o comunque secondo le indicazioni date dallo specialista). Se alla fine del trattamento i sintomi permangono o se nel frattempo si accentuano, si rivolga nuovamente all’oculista.

Cordiali saluti,
Iapb Italia onlus.

parere

Risposta di rinomania

Scritto il 18 marzo 2019

Salve dottore.da circa 5 mesi soffro di un forte astigmatismo in un occhio.sono stato da 2 diversi oculisti e mi è stata diagnosticata una cheratite puntata.dopo essere stato curato con vari farmaci come Virgan tobradex exocin fluaton brugnac il problema non si risolve.
Sulla palpebra superiore dell occhio è presente un grosso calazio da ormai 6 mesi.potrebbe essere quello la causa della cheratite e quindi dell’astigmatismo?
Premetto che entrambi gli oculisti hanno escluso il calazio come causa.
Grazie

risposta dell'oculista

parere

Risposta di Oculista

Scritto il 19 marzo 2019

Gentile utente,
si tratta quasi sicuramente di due problematiche distinte. Il calazio di solito procurando gonfiore (e spesso dolore) palpebrale, può portare a lievi e transitori disturbi del visus (maggiormente offuscamento) o comunque far risultare difficoltosa l’apertura completa dell’occhio quando c’è molta infiammazione. La cheratite invece è un’infezione che colpisce direttamente la cornea e in casi particolarmente severi, magari con comparsa di infiltrati può far registrare la comparsa di astigmatismo. Se ci fa sapere da dove scrive, le possiamo indicare la struttura universitaria a lei più vicina alla quale potersi eventualmente rivolgere per un ulteriore consulto.

Cordiali saluti,
Iapb Italia onlus.

parere

Risposta di rinomania

Scritto il 19 marzo 2019

Scrivo da Reggio Emilia

Registrati

È necessario registrarsi per scrivere su questo forum.

Per continuare a rispondere al post registrati oppure effettua il login dal box a sinistra.