Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Giovani meno miopi all’aria aperta

Secondo l’Università di Cambridge l’esposizione alla luce naturale riduce il rischio di vedere male da lontano

Anche le migliori università del mondo possono confermare il buon senso della mamma. Passare del tempo all’aria aperta fa bene anche agli occhi: quando i bambini crescono alla luce naturale hanno minori probabilità di diventare miopi. Lo assicura l’Università di Cambridge, che ha analizzato i dati contenuti in otto studi precedenti (che hanno coinvolto 10.400 bambini e adolescenti).

Se la ricerca fa nuova luce

I ricercatori inglesi – che hanno presentato il loro lavoro all’American Academy of Ophthalmology del 2011 – hanno concluso che la miopia si può, almeno in parte, prevenire con una “giusta” esposizione alla luce solare: per ogni ora in più trascorsa fuori casa la probabilità di essere colpiti dal comune vizio refrattivo si riduce di circa il 2%. I bambini miopi mediamente trascorrono all’aperto circa due ore e tre quarti la settimana. Un tempo evidentemente ritenuto insufficiente.Anche l’Università di Sidney, in Australia, era giunta a conclusioni analoghe (approfondisci). Tuttavia occorreranno ulteriori studi per capire quali fattori abbiano più peso tra l’allenare gli occhi a vedere da lontano, praticare l’esercizio fisico e beneficiare dell’esposizione ai raggi ultravioletti (che, comunque, non deve essere eccessiva).

Fonti principali: AAO, Bbc.

Pagina pubblicata il 25 ottobre 2011



Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.