Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Facciamo festa con gli occhi aperti

Facciamo festa con gli occhi aperti Tappi e fuochi d’artificio possono provocare danni oculari, ma i traumi sono prevenibili con alcune precauzioni I traumi oculari sono in “agguato“ anche durante i festeggiamenti. La prevenzione diventa d’obbligo per evitare danni fisici e, in particolare, agli occhi, un organo particolarmente vulnerabile: è la terza parte del corpo a subire traumi dopo mani e piedi. Quando si stappa lo spumante, lo champagne o il vino frizzante oppure quando si esplodono petardi e fuochi d’artificio si corrono diversi rischi: quasi sempre sono però evitabili. Chi stappa una bottiglia di spumante, champagne o vino frizzante non deve mai direzionarla verso altre persone . Anche nel rimuovere la gabbietta di sicurezza si deve sempre bloccare il tappo con la mano; è meglio ancora se si utilizza un panno per coprire la bottiglia. Si stima che il tappo possa viaggiare fino a 80 chilometri orari e, se colpisce l’occhio, può persino provocare lo scoppio del bulbo. I fuochi d’artificio mal impiegati o, peggio, quelli illegali possono provocare, oltre a seri danni oculari, ustioni al viso e alle mani oppure vere e proprie lesioni. Lo stesso pericolo si corre con i petardi. In tutti questi casi è opportuno recarsi rapidamente al pronto soccorso o chiamare un’ambulanza contattando il 118. Per prevenire i danni oculari bisogna tenersi a distanza di sicurezza e, se si festeggia il Capodanno accendendo petardi e razzetti, è opportuno mettersi occhiali di protezione ovvero una mascherina adatta allo scopo. Inoltre, è assolutamente sconsigliabile recuperare petardi rimasti inesplosi, che potrebbero deflagrare inaspettatamente. Secondo l’American Academy of Ophthalmologysolo negli Stati Uniti ogni anno si verificano oltre 9.000 incidenti, di cui quasi il 30% riguarda gli occhi. In Italia esiste tra l’altro un’ associazione di tappolesi ossia di coloro che hanno subito danni oculari dopo essere stati colpiti da tappo dello spumante. L’Accademia americana di oftalmologia consiglia quanto segue: a)assicurarsi che la bottiglia sia ben fredda (a temperatura ambiente è più facile che il tappo salti a causa dell’anidride carbonica); b)non agitare la bottiglia prima dell’uso; c)aprire la bottiglia con la massima cautela, tenendo sempre il tappo pressato con la mano; d)direzionare la bottiglia a 45° e lontano da chiunque; e)naturalmente non utilizzare il cavatappi per aprire lo spumante, lo champagne né, in alcuni casi, il vino frizzante. Queste semplici precauzioni renderanno le feste più belle.

Leggi anche: I traumi oculari

Fonte di riferimento: American Academy of Ophthalmology (AAO) Pagina (ri)pubblicata il 23 dicembre 2015


Pagina pubblicata il 23 dicembre 2015. Ultimo aggiornamento: 18 luglio 2016


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.