Uveiti: sintomi e complicazioni

uveiti

L’uveite è una patologia degli occhi dovuta ad un processo infiammatorio che interessa l’ùvea ovvero lo strato intermedio del bulbo oculare (situato tra la retina e la sclera), costituito da iride, corpo ciliare e coroide.

La sintomatologia dipende da quale parte dell’uvea è infiammata: le uveiti anteriori acute presentano fotofobia, dolore all’occhio, vista offuscata e occhio che lacrima, mentre quelle anteriori croniche possono presentarsi con occhi rossi miodesopsie o essere quasi totalmente asintomatiche; le uveiti intermedie possono avere come sintomi le mosche volanti (corpi mobili) o l’èdema maculare; le uveiti posteriori si prospettano come quelle intermedie, cioè con la comparsa di mosche volanti, accompagnate da una qualità visiva ridotta.

Le uveiti sono patologie che vanno trattate con tempestività: ci sono forme che possono portare alla cecità.

È indispensabile, quindi, intervenire subito con una terapia medica: l’obiettivo è scongiurare le complicanze per evitare il calo visivo e ridurre il dolore e trattare la patologia di base.

Leggi di più sulla nuova scheda dell’oculista IAPB: https://www.iapb.it/uveiti/