Un’Unità mobile oftalmica tra i terremotati

check-up-oculistico-scontornato.jpg

Il 4 ottobre per la prima volta ad Amatrice controlli oculistici gratuiti con la IAPB Italia onlus. Ora si ripetono due volte al mese

umo-amatrice-4_ottobre_2016-web-paesaggio_campo_assistenza_minzoni.jpgSe il terremoto del 24 agosto 2016 ha fatto tremare il cuore dell’Italia centrale con le sue onde devastanti, in seguito c’è stata anche una virtuosa corsa alla solidarietà. Gli aiuti si sono arricchiti di un nuovo capitolo il 4 ottobre 2016: a partire da questa data, per due giorni al mese, un’Unità mobile oftalmica (UMO) dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus sosta ad Amatrice (Rieti).

Si è aggiunto così un altro tassello ai soccorsi di quanti hanno subito danni in seguito al sisma notturno di fine agosto: accanto alla perdita di propri cari (circa 300 le vittime), parecchie persone hanno vissuto anche seri problemi di salute. Anche chi stava ancora in tenda ha potuto approfittare di una visita oculistica gratuita a bordo del camper attrezzato.

Dove sosta l’Unità mobile

umo-8-novembre-2016-web.jpgL’Unità mobile oftalmica della IAPB Italia onlus ha stazionato un paio di volte al mese (generalmente il primo e ultimo mercoledì del mese) nell’area individuata del Comune di Amatrice – nell’Area Opera Don Minozzi (zona alta del paese, nei pressi dell’eliporto) –, generalmente ogni primo e ultimo martedì del mese. Nei dintorni sono visibili ulteriori smottamenti o cedimenti causati, in particolare, dalle scosse del 30 ottobre 2016 e del 29 gennaio 2017.

Gli appuntamenti delle festività

Di recente anche il 10 e il 31 gennaio e il primo febbraio si sono svolti check-up oculistici gratuiti nella zona terremotata. Il protocollo d’intesa in favore della popolazione colpita dal sisma, stipulato tra la IAPB Italia onlus e la Asl di Rieti, è stato prorogato fino al 3 maggio 2017.

Vai alla photogallery

Info linea di consultazione oculistica: 800-068506 (10-13, lun.-ven.)