Retinite pigmentosa, sperimentato collirio NGF

collirio_instillato_occhio-bianco_e_nero.jpg

Contiene il fattore di crescita nervoso ed è stato testato in Italia

I malati di retinite pigmentosa potrebbero forse, in futuro, trarre beneficio da un collirio sperimentale contenente il fattore di crescita nervoso: è il Nerve Growth Factor (NGF), la cui scoperta consentì a Rita Levi Montalcini di vincere il Premio Nobel nel 1986 assieme all’americano Stanley Cohen. Si tratta di una proteina-segnale che viene prodotta naturalmente dall’organismo, favorendo lo sviluppo e la sopravvivenza delle cellule nervose, comprese quelle retiniche.

(Leggi tutto).