Predisposizione ereditaria per il melanoma

Fondo oculare dopo impiego di placche radioattive (brachiterapia) contro il melanoma

Fondo oculare dopo impiego di placche radioattive (brachiterapia) contro il melanomaPredisposizione ereditaria per il melanoma La mutazione di un gene chiamato BAP1 può favorire l’insorgere del più comune tumore oculare 4 gennaio 2012 – Esistono mutazioni genetiche ereditarie che potrebbero contribuire a provocare il più comune tumore oculare, il melanoma , oltre a forme di cancro ai polmoni e al cervello. Ricercatori americani hanno osservato che un gene chiamato BAP1 ricopre una funzione particolarmente rilevante, anche se in realtà ad agire sono un intero gruppo di geni. Lo studio, diretto da Frederick H. Davidorf dell’Ohio State University, sottolinea come alterazioni del BAP1 siano legate alla crescita e alla moltiplicazione indesiderata di cellule tumorali. Per la prevenzione dei tumori, compresi quelli oculari, in generale bisogna evitare un’esposizione prolungata a raggi solari senza protezione adeguata (con filtri a norma di legge). Oggi il melanoma oculare è considerato trattabile. Una delle terapie con maggiore tasso di successo è la brachiterapia, basata sull’impiego di placche radioattive impiantate esternamente al bulbo per un breve periodo di tempo in modo da ‘uccidere’ il tumore (per approfondire clicca qui ).

Fonte originale: JMG