Oms, l’importanza del movimento

Praticare regolarmente attività fisica rende più sani

Oms, l’importanza del movimentoPraticare regolarmente attività fisica rende più sani Una dieta sana non basta per mantenersi in forma: è necessario l’esercizio fisico regolare 28 settembre 2010 – La salute richiede movimento. Per mantenersi in forma la dieta non basta: lo ha ribadito l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in occasione del secondo Congresso mondiale sulla nutrizione e la salute pubblica che si è tenuto nei giorni scorsi a Porto (in Portogallo). È raccomandabile fare quotidianamente un’attività fisica moderata, ma l’entità dipende ovviamente dall’età. Dai 5 ai 17 anni ­– ha precisato Vanessa Candeias dell’Oms – è importante fare almeno un’ora di attività aerobica al giorno e tre volte a settimana quella più intensa. Mentre sopra i 18 anni sono necessari almeno 150 minuti di moderata intensità ogni settimana (oppure 75 minuti di attività intensa in 7 giorni) o una combinazione delle due cose. Anche chi ha superato i 65 anni non deve fermarsi: deve fare movimento possibilmente almeno tre volte la settimana. obesoPraticare regolarmente esercizio fisico fa bene anche alla prevenzione dei problemi oculari. Ad esempio, aiuta a ridurre il rischio di essere colpiti da degenerazione maculare legata all’età (AMD), una malattia che può colpire il centro della retina dopo i 55 anni, e a prevenire la cataratta (opacizzazione del cristallino). L’esercizio fisico è importante sin da bambini. Risultati preliminari indicano che, secondo l’Oms, il 24% dei bambini tra i 6 e i 9 anni sono in sovrappeso oppure obesi. L’Ocse conferma che, soprattutto nei Paesi di maggior benessere, è in atto una sorta di ‘epidemia’ di obesità. Una persona gravemente obesa perde, almeno in media, 8-10 anni di vita, analogamente a quanto avviene ad un fumatore.

Leggi anche: “Rischio obesità

Fonti: Oms, City, Swissinfo.ch, Ocse.