Salta il menù
Vai alla pagina dona ora
Dona oraSostienici con il 5x1000

Notizie

OCSE, Italia seconda per “tempestività” della cataratta

Per l’intervento si attendono in media 50 giorni col Sistema sanitario nazionale. Solo l’Olanda fa meglio di noi

Liste d’attesa tutto sommato contenute per la cataratta in rapporto agli altri Paesi OCSE: l’Italia è stata “promossa”, conquistando l’argento in un Rapporto pubblicato dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (“Health at Glance”), rilanciato a inizio settembre 2018 dall’Osservatorio Gimbe [1].

Grazie al nostro Sistema Sanitario Nazionale ci siamo classificati in seconda posizione, con 50 giorni d’attesa in media, subito dopo l’Olanda (37 giorni) tra i Paesi economicamente sviluppati. Al terzo posto si è attestata invece il Canada con 58 giorni, mentre in Gran Bretagna si arriva a 72 dì. Tra i Paesi OCSE - che nel 2015 hanno tenuto una media di 128 giorni - il fanalino di coda è invece la Polonia, dove passano 464 giorni tra la diagnosi e l’intervento chirurgico. Anche in Estonia i tempi medi sono decisamente eccessivi (253 giorni).

L’intervento di cataratta è il più eseguito in Italia e in molti altri Paesi sviluppati. Solo nel nostro Paese se ne stimano almeno mezzo milione l’anno.

Partecipa alla videochat ponendo un quesito sulla cataratta: scrivi a videochat@iapb.it

Fonti: Health at Glance (OECD), Gimbe

[1"Il Servizio Sanitario Nazionale nelle classifiche internazionali" (Report)


Pagina pubblicata il 4 settembre 2018. Ultimo aggiornamento: 14 settembre 2018


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.