Massaggiare alla cieca

Massaggiare alla ciecaCorte Costituzionale sudcoreana: solo i non vedenti possono praticare la
massoterapia

3 novembre 2008 – Se la fortuna è cieca anche il lavoro può esserlo. Nella
Corea del Sud la
Corte Costituzionale ha ribadito la legittimità della legge –
risalente a quasi un secolo fa – che permette ai soli non vedenti di praticare
ufficialmente il mestiere di massaggiatore.
La Corte era
stata chiamata a deliberare sulla questione, che da tempo vede contrapposti i
professionisti non vedenti (oltre settemila) agli altri massoterapeuti senza
licenza(poco meno del triplo), i quali controbattono
però che l’attuale legislazione limita la libertà di scelta professionale.
La legge in vigore risale al 1912, quando – durante l’occupazione nipponica
della penisola coreana – fu stabilita come forma di garanzia sociale per
l’inserimento nel mondo del lavoro e il sostentamento dei non vedenti. Un modo per propugnare uno Stato
sociale e assistenziale
ante litteram, contrastando al contempo eventuali tentazioni legate
al mondo della vista.

Fonte: Swissinfo.ch