Salta il menù
Vai alla pagina dona ora
Dona oraSostienici con il 5x1000

Notizie

Più fumo, maggior rischio di strabismo nei neonati

Fumare durante la gestazione potrebbe provocare danni neurologici al feto, così come anche patologie oculari

Già le avvertenze sui pacchetti di sigarette parlano chiaro in molti casi. Fumare in gravidanza può avere conseguenze anche gravi sul feto, che vanno dai danni neurologici alle patologie oculari. Tra questi ultimi i rischi più comuni nei nascituri sono lo strabismo, la retinopatia neonatale e i vizi refrattivi.

A fare il punto sul maggiore rischio di strabismo dei neonati le cui madri fumano è un nuovo studio retrospettivo anticipato online dalla rivista Acta Ophthalmologica [1]

Sono stati presi in esame undici articoli già pubblicati, per un totale di 4833 pazienti. Secondo gli autori “il fumo materno durante la gravidanza è significativamente associato allo strabismo della prole”: complessivamente il rischio di sviluppare un’esotropia (occhi deviati verso l’interno) o un’exotropia (deviati verso l’esterno) è risultato superiore del 65% rispetto ai neonati le cui madri non hanno fumato nel corso della gestazione.

Ci possono essere problemi persino col fumo passivo, tanto che in Italia è vietato fumare in macchina in presenza di donne incinte e minorenni.

Come si legge in uno studio precedente del 2015, pubblicato sempre su Acta Ophthalmologica:

Il fumo di sigaretta durante la gravidanza è un grave problema di salute pubblica. L’esposizione intra-uterina al fumo di sigaretta materno è associata a un aumento dei rischi di crescita e di problemi di sviluppo neurologico durante l’infanzia e nel resto della vita. […] Secondo la maggior parte degli studi (n=18, il numero di quelli considerati dalla ricerca, ndr) l’esposizione fetale al fumo di sigaretta materna attiva o passiva è associata, nei bambini, a un maggiore rischio di esiti visivi avversi. In particolare, c’erano più alti tassi di strabismo, errori di refrazione e retinopatia tra i figli di donne che fumavano durante la gravidanza. [2]


Non solo il tabacco può nuocere alla salute dei neonati e delle loro madri, ma ricordiamo anche un’altra avvertenza presente sui pacchetti di sigarette: “il fumo aumenta il rischio di cecità” soprattutto negli anziani, in particolare perché potrebbe favorire la degenerazione maculare (area centrale della retina).

Servizio utile: telefono verde contro il fumo 800 554 088

Fonte: Acta Ophthalmologica

[1Yang Y, Wang C, Gan Y, Jiang H, Fu W, Cao S, Lu Z, "Maternal smoking during pregnancy and the risk of strabismus in offspring: a meta-analysis", Acta Ophthalmol. 2018 Nov 6. doi: 10.1111/aos.13953. (Epub ahead of print) Review

[2Fernandes M, Yang X, Li JY, Cheikh Ismail L., "Smoking during pregnancy and vision difficulties in children: a systematic review", Acta Ophthalmol. 2015 May;93(3):213-23. doi: 10.1111/aos.12627. Epub 2014 Dec 28


Pagina pubblicata il 13 novembre 2018.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.