Lo strabismo: perché compare e come curarlo

Lo strabismo è quella condizione in cui gli assi visivi dei due occhi non sono allineati. Può comparire in diversi momenti della vita:  se insorge in età adulta può comportare la visione doppia (diplopia). Quando, invece, è presente già alla nascita il cervello del bambino esclude spontaneamente le immagini provenienti dall’occhio deviato: l’occhio non utilizzato viene automaticamente disattivato per evitare lo sdoppiamento dell’immagine e portare, se non diagnosticato in tempo, all’ambliopia.

 Lo strabismo viene distinto a seconda della deviazione o della direzione in cui guarda l’occhio. In particolare, a seconda della direzione verso cui l’occhio interessato è rivolto, abbiamo:

  • Strabismo convergente (o Esotropia): l’occhio è rivolto verso l’interno;
  • Strabismo divergente (o Exotropia): l’occhio è rivolto verso l’esterno;
  • Strabismo verticale: l’occhio è rivolto verso l’alto (Ipertropia) o verso il basso (Ipotropia);

Scopri di più, leggi la nuova scheda dell’oculista IAPB: https://www.iapb.it/strabismo/