Lenti a contatto, no all’uso scorretto

Lente a contatto su computer

Studio Usa: quasi un caso d’infezione corneale su cinque culmina con danni oculari permanenti

lente_a_contatto_su_dito-r270.jpgSi utilizzano ormai comunemente e anche con eccessiva superficialità. Invece l’impiego delle lenti a contatto deve essere sempre accorto: non ci si deve addormentare con le lenti né bisogna portarle più del dovuto. Infatti si può essere colpiti da cheratiti, per cui bisogna prestare molta attenzione alle norme igieniche, ai tempi d’utilizzo e di disinfezione delle lenti stesse. Quasi in un caso su cinque d’infezione corneale – secondo un nuovo studio americano (CDC) – si hanno danni permanenti alla superficie oculare (19,8% dei casi).

I risultati

Negli Usa sono state studiate, dal 2005 al 2015, oltre mille persone a cui erano state diagnosticate infezioni corneali correlate all’impiego di lenti a contatto (generalmente errato).

Scrivono i Centers for Disease Control and Prevention:

In circa il 25% delle 1075 persone considerate sono stati descritti fattori [comportamentali] potenzialmente modificabili che potrebbero avere messo a rischio il paziente con infezioni corneali correlate all’impiego delle lenti a contatto, ad esempio dormire con le lenti oppure portarle più a lungo del periodo prescritto.

Occhio alla manutenzione

Lente a contatto su computer
Lente a contatto su computer
Chi fa uso delle lenti a contatto è avvisato: bisogna non solo evitare l’acqua corrente ma utilizzare il liquido di conservazione apposito, né bisogna nuotarci o dormirci. L’uso prolungato va assolutamente evitato. Occorre avere con sé un paio d’occhiali e, se si avverte una sensazione di fastidio, bisogna togliersi le lenti a contatto immediatamente.

I numeri americani

Complessivamente solo negli Stati Uniti si calcola che 41 milioni di persone facciano uso di lenti a contatto. Secondo un sondaggio del 2014 oltre il 99% dei portatori adottava comportamenti impropri, aumentando così il rischio d’infezione oculare.

Leggi anche: 12 consigli per l’uso corretto delle lenti a contatto

Fonte: Centers for Disease Control and Prevention (Agenzia governativa statunitense)