Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Dona oraSostienici

Eventi

La cecità del non fare

L’11 giugno conferenza stampa alla Camera dei Deputati trasmessa in streaming. Focus su retinopatia diabetica, glaucoma e maculopatia. Costituito l’Intergruppo parlamentare per stimolare nuove scelte di politica sanitaria e tutelare la vista

La prevenzione al centro delle politiche sanitarie italiane, in particolare a livello oftalmico. In quest’ottica è stato presentato a Roma l’11 giugno 2019, presso la Camera dei Deputati, l’Intergruppo Parlamentare per la Tutela della Vista. Un obiettivo ambizioso, che mira a salvare gli italiani dalla cecità mediante buone pratiche sanitarie.

L’iniziativa è stata presa da un gruppo di Senatori e Deputati anche a seguito di una serie di iniziative di sensibilizzazione promosse dall’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità-IAPB Italia onlus, che ha effettuato uno screening delle patologie ottico-retiniche presso i due rami del Parlamento.

Sono almeno tre milioni gli italiani colpiti da malattie della vista che coinvolgono la retina e il nervo ottico: retinopatia diabetica, glaucoma e maculopatia, ognuna delle quali conta circa un milione di persone affette.

L’On. Paolo Russo, Presidente Intergruppo Parlamentare Tutela della Vista, ha affermato pertanto che "la prevenzione è una necessità assoluta". Oggi, infatti, ha incalzato il dott. Marco Verolino, Responsabile di oculistica Ospedali Riunioni Area Vesuviana ASL Napoli 3 Sud, "la migliore cura dell’apparato visivo resta la prevenzione".

Tra gli intervenuti c’è anche l’avv. Giuseppe Castronovo, Presidente della IAPB Italia onlus, che ha dichiarato:

La parola prevenzione è forse quella più nobile... Se poi parliamo di prevenzione della cecità allora questa diventa meravigliosa, soprattutto per me che ho perso la vista a 9 anni a causa di un ordigno bellico... Noi diciamo che i cittadini devono sempre farsi visitare da un oculista... La prevenzione si deve effettuare sin dalla nascita e forse, se possibile, anche prima (sin dalla gestazione).

Il prof. Filippo Cruciani, referente scientifico della IAPB Italia onlus, ha spiegato

La ricerca è impegnata su vari fronti e qualche risultato lo ha già dato, ma ciò su cui bisogna soprattutto puntare è la prevenzione, sia primaria che secondaria.
Primaria vuol dire sostanzialmente stile di vita, mentre la secondaria consiste nella diagnosi precoce, quando la malattia è ancora allo stato asintomatico; purtroppo l’attitudine alla prevenzione è ancora molto bassa nel nostro Paese.

Comunicato stampa

SOCIAL MANIFESTO


Relatori

  • On. Paolo Russo, Presidente Intergruppo Parlamentare Tutela della Vista (FI)
  • Avv. Giuseppe Castronovo, Presidente IAPB Italia onlus
  • On. Guido De Martini, Componente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati (Lega)
  • Dott. Marco Verolino, Responsabile di oculistica Ospedali Riunioni Area Vesuviana ASL Napoli 3 Sud
  • Prof. Filippo Cruciani, referente scientifico IAPB Italia onlus

Pagina pubblicata il 11 giugno 2019. Ultimo aggiornamento: 1 luglio 2019


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.