Il Parkinson a colpo d’occhio

Dispositivo di eye tracking montato su occhiali

Dispositivo di eye tracking montato su occhialiIl Parkinson a colpo d’occhio Secondo ricercatori Usa l’ eye-tracking consente di diagnosticare la malattia neurologica: i tremori oculari rappresentano un segno importante 23 aprile 2012 – Gli occhi possono essere non solo specchio dell’anima ma anche di una malattia. Ci riferiamo, ad esempio, ai movimenti degli occhi: i tremori oculari sono indice della presenza della malattia di Parkinson. È quanto hanno concluso studiosi americani in una ricerca pubblicata su Archives of Neurology. Durante lo studio sono stati rilevati i movimenti oculari di 112 pazienti colpiti dal Parkinson e di 60 persone sane. Ebbene, l’esame effettuato mediante un dispositivo chiamato eye-tracking (che consente di registrare movimenti oculari come le saccadi) ha consentito di osservare tremori oculari in tutti i malati di Parkinson; sono state invece due le persone sane ritenute erroneamente malate. La proposta dei ricercatori è che questo sistema venga usato per la diagnosi della malattia neurologica degenerativa caratterizzata da tremori, problemi motori e, negli stadi più avanzati, da declino cognitivo.

Fonte: Archives of Neurology

Ultima modifica: 10 maggio 2012