Salta il menù
Dona oraSostienici

L’OCULISTA RISPONDE - DISCUSSIONE

Vai a tutte le discussioni

trabeculectomia

Discussione avviata da enrico antiga il 24 giugno 2022

Dopo alcuni mesi (nove)dall’operazione per glaucoma all’OD (trabeculectomia con MMC) la situazione è alquanto peggiorata: l’occhio destro è completamente annebbiato, alla visita oculistica di ieri le lettere a caratteri cubitali le leggevo , per così dire ,"a settori" (ad es. della Z ne vedevo chiaramente la metà, l’altra la intuitivo ); quanto alle lettere più piccole idem, per alcune, per altre invece nulla (scomparse !) .
Il campo visivo più recente risulta così descritto :"Area scotomatosa temporale e scotoma arcuato TS [peggiorato]. Quanto all’esame obiettivo così risulta :"Segmento anteriore OO=pseudofachia in ordine ; FOO: papilla con accentuata escavazione; retina accollata, non distacchi di coroide in OD" . La press. oculare sembra buona : OD 13; OS 12mm. Ma il visus è tragicamente calato (subito dopo l’operazione 7/10, ora 2/3 decimi "con ricerca -offuscamento , n.m. " Il medico dice che il nervo ottico è compromesso ( quanto sempre all’OD) . C’è rimedio ?

risposta dell'oculista

trabeculectomia

Risposta di Oculista

Scritto il 27 giugno 2022

Gentile utente,
purtroppo attualmente non c’è ancora rimedio per “riparare” il nervo ottico danneggiato, ma bisogna agire in modo da non far peggiorare ulteriormente la situazione. All’altro occhio quanto vede? Se fosse ipovedente anche in OS (mi auguro per lei di no), si potrebbe rivolgere presso uno dei nostri Centri Ipovisione e Riabilitazione Visiva presenti su tutto il Territorio Nazionale.
Cordiali saluti,
IAPB ITALIA ONLUS

trabeculectomia

Risposta di enrico antiga

Scritto il 27 giugno 2022

Grazie per la risposta. L’altro occhio (sinistro) è ugualmente affetto da glaucoma ma non è annebbiato e non è stato operato con trabec. Entrambi gli occhi tuttavia sono stati precedendemente trattati chirurgicamente per cataratta e pucKer maculare. E’ da questa ultima operazione che all’OD sono iniziate ’ombre laterali, poi -col tempo- dilatatesi a tutto l’occhio. Inoltre sono stato avvisato che durante l’op. di trab il chirurgo ha dovuto aprire due ’sportelli’ nella sclera, perchè "il primo si era imbattuto in una vena" . Sarà questo il motivo o uno dei motivi della situazione ? Inoltre le rivolgo una seconda domanda: Lei mi scrive che ,per l’OD, "bisogna agire per non far peggiorare ulteriormente la situazione" . Sì, ma come agire ? Altro intervento ? O cosa di diverso ? L’oculista che mi ha operato nulla mi ha detto in proposito ! Infine: mi potrebbe indicare un vs Centro Ipov. e Riab. vicino alla mia zona(Treviso)? Grazie di tutto cuore per l’attenzione.

risposta dell'oculista

trabeculectomia

Risposta di Oculista

Scritto il 27 giugno 2022

Gentile utente,
volentieri le lascio qui un elenco dei nostri Centri presenti su tutto il Territorio Nazionale, ma come le ho detto se nell’occhio sinistro lei vede "bene", non può accedervi (sono dedicati a chi è purtroppo ipovedente in entrambi gli occhi).

https://polonazionaleipovisione.it/centri-cura-e-riabilitazione-visiva/

Per quanto riguarda il glaucoma, io non conosco nei dettagli la sua situazione, ma le posso rispondere in linea generale: se la patologia avanza nonostante l’intervento eseguito, le ulteriori "armi" possono essere un impianto di una valvola, oppure la distruzione dei corpi ciliari (ciclofotocoagulazione).
Cordiali saluti,
IAPB ITALIA ONLUS

Registrati

È necessario registrarsi per scrivere su questo forum.

Per continuare a rispondere al post registrati oppure effettua il login dal box a sinistra.