Salta il menù
Dona oraSostienici

L’OCULISTA RISPONDE - DISCUSSIONE

Vai a tutte le discussioni

Recidiva distacco retina occhio dx

Discussione avviata da Fausto il 18 ottobre 2020

58 anni no miope no malattie, solo occhiali lettura+2 dicembre2019: vista occhio dx si riduce causa piccola zona scura lato nasale gennaio 2020 visita ottica ok febbraio 2020 visita oculistica urgente:od sollevamento retinico con rottura ore 9 intervento chirurgico Vitrectomia via pars plana inserimento gas SF6 al 20%, cataratta+cristallino artificiale metà marzo distacco recidivante, sostituito gas con olio siliconico PDMS. fine aprile:retina piana con banda PVR inferiore, occorre inserire olio Densiron. 8 giugno intervento con trocars 25G,sostituz.PDMS con Densiron.Si esegue peeling membrana epiretica,MLI al polo post,peeling PVR settore inf. Retinotomia inf. a livello di piega maculare per riappianamento della retina.Endolaser su retinotomia inf. ed esteso su aree retiniche sospette settore nasale e temporale. 7 ottobre asportazione Densiron via pars plana. 16 ottobre 2020: ctrl post operatorio + oct: RECIDIVA di distacco retina settore nasale e nasale superiore. Alternative?Grazie
risposta dell'oculista

Recidiva distacco retina occhio dx

Risposta di Oculista

Scritto il 19 ottobre 2020

Gentile utente, ci dispiace molto leggere che la sua retina si sia distaccata di nuovo, purtroppo non ci sono alternative, nel senso che l’unico modo per riattaccarla è sottoporsi nuovamente ad una chirurgia. Comprendo che lei sia stanco e demoralizzato, ma cerchi di resistere, i suoi medici stanno facendo tutto il possibile e speriamo che la prossima volta sia quella definitiva. Ci aggiorni pure sulla sua situazione. Cordiali saluti, IAPB ITALIA ONLUS
risposta dell'oculista

Recidiva distacco retina occhio dx

Risposta di Oculista

Scritto il 19 ottobre 2020

Gentile utente, ci dispiace molto leggere che la sua retina si sia distaccata di nuovo, purtroppo non ci sono alternative, nel senso che l’unico modo per riattaccarla è sottoporsi nuovamente ad una chirurgia. Comprendo che lei sia stanco e demoralizzato, ma cerchi di resistere, i suoi medici stanno facendo tutto il possibile e speriamo che la prossima volta sia quella definitiva. Ci aggiorni pure sulla sua situazione. Cordiali saluti, IAPB ITALIA ONLUS
Registrati

È necessario registrarsi per scrivere su questo forum.

Per continuare a rispondere al post registrati oppure effettua il login dal box a sinistra.