Salta il menù
Dona oraSostienici

L’OCULISTA RISPONDE - DISCUSSIONE

Vai a tutte le discussioni

Lenti oftalmiche sbagliate?

Discussione avviata da Fede il 15 settembre 2020

Gentili dottori, sono una ragazza di 25 anni.Scrivo per avere un vostro parere circa la prescrizione delle lenti per occhiali(+lenti a contatto)e la loro lavorazione. Soffro di miopia elevata e di astigmatismo, dunque, la prescrizione fatta dall’oculista un mese fa è la seguente: OD = Sf: -15, 50; Cil: -1, 25; Asse: 15 (Visus con refrazione 9/10 — con vecchie lenti 9/10 —); OS = Sf: -16, 50; Cil: -2, 50; Asse: 175 (Visus con refrazione 10/10 — con vecchie lenti 5/10 —). Ho ritirato gli occhiali ormai da 2 giorni, ma non sono soddisfatta della visione attuale: con l’OD vedo male da lontano ed i contorni non sono ben delineati.Inoltre,cambiando l’inclinazione/posizione degli occhiali,la mia visione cambia di molto. I dati tecnici forniti dalla ditta sono : OD: Sf - 16, 75 [ - 15, 50 + (- 1, 25)?mia supposizione]; Cil: +1, 25; ASSE: 105; OS: Sf - 19, 00 [ -16, 50 + (- 2, 50)?]; Cil +2, 50; ASSE: 85. Ci sono errori di produzione o si tratta di adattamento? Grazie
risposta dell'oculista

Lenti oftalmiche sbagliate?

Risposta di Oculista

Scritto il 16 settembre 2020

Gentile utente, le lenti fatte dall’ ottico, in termini di potere correttivo sono identiche a quelle prescritte dall’oculista, sono state “scritte” però in maniera diversa. In pratica il cilindro (astigmatismo) cambia segno, l’asse ruota di 90° e la parte sferica (miopia) sarà data dalla somma dei valori della sfera (miopia) e del cilindro (astigmatismo) originari. Suppongo si tratti di un problema di adattamento, magari la gradazione dei vecchi occhiali era molto diversa rispetto all’ultima prescrizione del suo oculista, per cui gli occhi necessitano di un po’ di tempo per abituarsi. Se tra qualche giorno dovesse riscontrare ancora gli stessi disturbi, provi a ritornare dall’ottico, per far ricontrollare gli occhiali (centratura delle lenti, asse astigmatismo, ecc.). Cordiali saluti, Iapb Italia onlus.

Lenti oftalmiche sbagliate?

Risposta di Fede

Scritto il 16 settembre 2020

La ringrazio dottore per la sua disponibilità e per l’esaustiva risposta. Le scrivo la prescrizione dei vecchi occhiali. Essa è datata 2016 sebbene eseguo controlli tutti gli anni. OD : Sf: -15,50; Cil: -1,25; Asse: 15; OS : Sf: -16,00; Cil: -1,25; Asse 175. In seguito a tale visita, l’oculista attuale mi ha detto che l’OS era un po’ peggiorato e che necessitavo, quindi, di una nuova prescrizione. L’ottico mi ha detto che avrei impiegato un po’ di tempo per abituarmi alla nuova visione. In questi 4 anni l’OD ha compensato il sinistro ed io me ne rendevo conto, quotidianamente, per i 5/10 di differenza che sussistevano, come le ho riportato sopra. Adesso ho come l’impressione che la situazione si sia ribaltata: l’OS compensa il destro! Sarà per il decimo di differenza apportato dalla nuova correzione? Sono molto contenta di aver recuperato tanto con l’OS, ma mi aspettavo (speravo) anche una visione un po’ più equilibrata senza dover controbilanciare. Ancora grazie e buon lavoro.
risposta dell'oculista

Lenti oftalmiche sbagliate?

Risposta di Oculista

Scritto il 16 settembre 2020

Gentile utente, la gradazione in OD è rimasta praticamente la stessa, il cambiamento riguarda la lente in OS, in cui risulta un aumento di appena 0,50 di miopia e di ben 1,25 di astigmatismo. I due occhi con la nuova correzione devono imparare a “lavorare” insieme, mentre fino ad ora l’occhio destro era quello che vedeva meglio. Con il passare del tempo (ripeto per scrupolo se desidera può far ricontrollare dall’ottico che le lenti siano state costruite bene) dovrebbe arrivare ad avere un buon comfort visivo. Cordiali saluti, Iapb Italia onlus.

Lenti oftalmiche sbagliate?

Risposta di Fede

Scritto il 16 settembre 2020

Grazie ancora! Prenderò sicuramente appuntamento con l’ottico, meglio non avere dubbi a riguardo! E spero, poi, di adattarmi il prima possibile. Ho trovato questa piattaforma davvero utile. Ne approfitto per un ulteriore domanda: è possibile, mediante il corso di laurea in farmacia e farmacia industriale - da me frequentato - intraprendere un percorso più affine all’ambito oculistico inteso a 360 gradi? Ovviamente non mi riferisco all’ambito medico, ma alla ricerca .. sarebbe possibile indirizzare il mio corso di studio verso questo campo? Se sì, in che modo / con quale specialistica? Mi piacerebbe provare a recuperare più informazioni possibili.
risposta dell'oculista

Lenti oftalmiche sbagliate?

Risposta di Oculista

Scritto il 17 settembre 2020

Gentile utente, purtroppo non le saprei fornire informazioni riguardo al suo percorso professionale. Suppongo possa richiedere qualche indicazione specifica presso l’Ateneo dove ha conseguito la laurea. Cordiali saluti, Iapb Italia onlus.
Registrati

È necessario registrarsi per scrivere su questo forum.

Per continuare a rispondere al post registrati oppure effettua il login dal box a sinistra.