Salta il menù
Dona oraSostienici

L’OCULISTA RISPONDE - DISCUSSIONE

Vai a tutte le discussioni

Presunta congiuntivite allergica

Discussione avviata da mrforeyes il 13 giugno 2020

Soffro da quasi 10 anni di congiuntivite allergica o almeno questa mi è stato diagnosticato, anche se nonostante il test e analisi del sangue non è stato trovato nessun allergene. Prima gli occhi rossi, lacrimazione e fastidi vari si concentravano perlopiù in primavera ed in estate ma da quasi un anno sono in una perenne fase acuta da cui trovo sollievo solo se assumo ETACORTILEN. Visto e considerato che non posso assumerlo sempre ho provato LEVOCETIRIZINA antistaminico via orale e ISCHEMOL A un decongestionante ma non risolvo la situazione, in quanto ho solo un sollievo momentaneo. Oltretutto si fa rosso solo nella parte esposta ovvero nella parte sotto le palpebre rimane bianca la congiuntiva. Posso pensare che non sia un’allergia? Che analisi posso fare? Consigli?!
risposta dell'oculista

Presunta congiuntivite allergica

Risposta di Oculista

Scritto il 15 giugno 2020

Gentile utente, credo che in casi come il suo sia necessario un approfondimento diagnostico, per cui se ci indica da dove scrive le potremmo consigliare una Struttura Pubblica dove rivolgersi per accertamenti. https://www.iapb.it/allergie-oculari/ Cordiali saluti, IAPB ITALIA ONLUS

Presunta congiuntivite allergica

Risposta di mrforeyes

Scritto il 15 giugno 2020

Scrivo dalla provincia di Salerno. Intanto a LEVOCETIRIZINA cosa posso assumere per alleviare i sintomi?
risposta dell'oculista

Presunta congiuntivite allergica

Risposta di Oculista

Scritto il 16 giugno 2020

Gentile utente, i nostri contatti nella sua regione sono i seguenti: Istituto di Clinica Oculistica e Oftalmologia Preventiva Università degli Studi - Via Pansini, 5 - Pad. 15 80131 Napoli tel. 081/5666780 - fax 081/5463487 Direttore: Francesca Simonelli Azienda Ospedaliera Universitaria OO.RR. San Giovanni di Dio Ruggi d’Aragona Via San Leonardo,1 84131 Salerno SA Tel. 089.672361 / 089.672304 Le consiglierei di attendere i risultati della visita prima di intraprendere una nuova terapia, che comunque noi a distanza non le possiamo prescrivere. Cordiali saluti, Iapb Italia onlus.
Registrati

È necessario registrarsi per scrivere su questo forum.

Per continuare a rispondere al post registrati oppure effettua il login dal box a sinistra.