Salta il menù
Dona oraSostienici

L’OCULISTA RISPONDE - DISCUSSIONE

Vai a tutte le discussioni

congiuntivite virale: collirio con cortisone

Discussione avviata da Angelo il 13 aprile 2019

Salve. Ho da 2 settimane una congiuntivite prima all’occhio destro e dopo una settimana anche al sinistro. Non essendovi pus, essendovi invece lagrimazione abbondante, fotofobia, vista appannata, l’oculista mi ha diagnosticato una congiuntivite virale. Tuttavia mi ha prescritto il tobradex (che prendo da 12 gg) ovvero un collirio a base di cortisone che secondo molti acutizza più che cura le infezioni virali. Ora va meglio anche se vedo ancora un po’ appannato e gli occhi sono ancora rossi ma sono sinceramente tentato dall’interrompere la somministrazione del collirio anche perchè (leggendo il bugiardino) a lungo andare il cortisone potrebbe provocare danni molto seri. Inoltre tale collirio (secondo il bugiardino) sarebbe incompatibile con la tetraciclina ovvero un principio presente nel Pensulvit, una pomata che lo stesso oculista mihaprescrittoChe ne pensate? E normale che abbia la vista un po’ appannata? Dipende dalla congiuntivite o è un effetto collaterale del collirio? Grazie.

risposta dell'oculista

congiuntivite virale: collirio con cortisone

Risposta di Oculista

Scritto il 15 aprile 2019

Gentile utente,
le consiglierei di completare la terapia prescritta dal suo oculista per arrivare ad una guarigione completa (sembra che sia sulla buona strada, visto che molti sintomi sono scomparsi/regrediti).
L’ appannamento visivo che riferisce molto probabilmente dipende dal fatto che la superficie oculare è ancora un pochino "infiammata", nel giro di qualche giorno anche questo disturbo dovrebbe piano piano andar via. Se non dovesse riscontrare a breve una completa risoluzione del problema, si rivolga di nuovo allo specialista (magari ad uno diverso se lo ritiene opportuno).
Per quanto riguarda infine i possibili effetti collaterali del cortisone, stia tranquillo, perchè sta utilizzando un farmaco (tra l’altro non da tantissimo tempo), sotto controllo medico.

Cordiali saluti,
Iapb Italia onlus.

Registrati

È necessario registrarsi per scrivere su questo forum.

Per continuare a rispondere al post registrati oppure effettua il login dal box a sinistra.