Salta il menù
Dona oraSostienici

L’OCULISTA RISPONDE - DISCUSSIONE

Vai a tutte le discussioni

Vista annebbiata dopo cataratta

Discussione avviata da Anna il 15 febbraio 2019

Buonasera, mia mamma è stata operata alla cataratta, ma mentre x mio padre dopo circa una settimana la vista è sensibilmente migliorata, lei a distanza di più di un anno vede ancora annebbiato peggio di prima dell’intervento, gli oculisti che ha visto nel tempo (per altri problemi suoi o di mio padre) quando lei dice che appunto vede peggio ora di prima non aprono bocca...questo comportamento mi fa pensare, si sa che è cmq un intervento non esente da rischi, ma appunto dirle semplicemente ’ signora purtroppo sebbene la maggioranza poi vede meglio c’è la possibilità che per qualcuno l’intervento non riesca’ e lei starebbe molto più tranquilla...questo mutismo mi fa sorgere il dubbio che ci possa essere stato un errore..la mia domanda è: in questi casi è possibile chiedere un risarcimento? È possibile gare un secondo intervento per migliirare la situazione? Grazie e buina serata
risposta dell'oculista

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di Oculista

Scritto il 18 febbraio 2019

Gentile utente, prima di tutto bisognerebbe capire cosa e soprattutto se è successo davvero un problema all’occhio. Se ci indica da dove scrive le potremmo consigliare delle strutture cui rivolgersi per un secondo consulto. Cordiali saluti, IAPB ITALIA ONLUS

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di mauro

Scritto il 11 dicembre 2019

Buonasera, mio marito il 5.12.2018 è stato operato di cataratta all’occhio destro, da subito ha avuto problemi di annebbiamento, nonostante questo il 16.02.2019 l’oculista ha voluto intervenire anche sull’occhio sinistro dicendo che piano piano il problema si sarebbe risolto. Ad oggi il problema è peggiorato. Faccio presente che in tutti questi mesi l’oculista mi ha fatto per due volte la pulizia delle capsule la prima volta in aprile 2019 la seconda a novembre, risultato nullo. In questo lasso di tempo , sempre consigliato dallo stesso oculista, ho fatto altri esami: oct per due volte - rm encefalo - per due volte il campo visivo - PEV e PERG - pressione degli occhi nell’arco della giornata tutti con esito negativo tranne il campo visivo che presenta qualche problemino all’occhio destro niente di importante. Ci sono altri esami da fare per risolvere il problema? Per corretezza faccio presente che sono diabetico con controllo glicometabolico ottimo.Grazie.Distinti saluti.
risposta dell'oculista

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di Oculista

Scritto il 12 dicembre 2019

Gentile utente, ritengo che le abbiano fatto eseguire indagini piuttosto complete per cercare di capire l’origine dei suoi disturbi. La capsulotomia yag laser avrebbe dovuto aiutarla ad avere un visione più nitida, qualora la causa dei suoi problemi fosse stata una cataratta secondaria (mi sembra di capire che purtroppo non ha risolto). L’esame OCT ha valutato lo stato della macula, il campo visivo, gli esami elettrofunzionali (ERG e PEV), insieme alla RMN encefalo, sono stati fatti per verificare lo stato di salute del nervo ottico. E’ impossibile per noi (a distanza) esprimerci in merito alla sua situazione. Se ci fa sapere da dove scrive, le potremmo indicare tra i nostri contatti, la struttura universitaria a lei più vicina a cui potrebbe eventualmente rivolgersi per avere un altro consulto. Cordiali saluti, Iapb Italia onlus.

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di mauro

Scritto il 16 dicembre 2019

Vi ringrazio della risposta che mi avete dato e vi comunico che abito a Livorno. Distinti saluti.
risposta dell'oculista

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di Oculista

Scritto il 17 dicembre 2019

Gentile utente, i nostri contatti nella sua zona sono i seguenti: Istituto Clinica Oculistica Università - Policlinico Dei Careggi - Viale Morgagni, 85 50134 Firenze tel. 055/7947000 Clinica Oculistica Università - Via Roma, 56 56100 Pisa tel. 050/993565 Dipartimento Scienze Oftalmologiche e Neurochirurgiche Università - Policlinico "Le Scotte" - Viale Bracci 53100 Siena tel. 0577/585111 Cordiali saluti, Iapb Italia onlus.

anamnesi : intervento di cataratta

Risposta di fulvio

Scritto il 20 gennaio 2020

BUONASERA prima di un intervento di cataratta, nell’anamnesi è opportuno scrivere il nome dei farmaci oftalmici e non che si sta assumendo ?
risposta dell'oculista

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di Oculista

Scritto il 21 gennaio 2020

Gentile utente, quando si compila la cartella clinica del paziente si annotano tutti i farmaci che lo stesso assume (sia per uso oftalmico che eventualmente per altre patologie). Cordiali saluti, Iapb Italia onlus.

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di Simona

Scritto il 10 marzo 2020

Buonasera.Mio marito 57 anni in buona salute ha fatto un intervento di cataratta occhio destro.Se con l’occhio sinistro ha visto subito benissimo col destro gli e’ stato detto che durante l’intervento si e’ presentata la pressione dell’occhio alta e nella lentina Iol il medico ha messo sel gas(lui la chiama bolla)inoltre tolta la benda il giorno dopo l’intervento l’occhio si presentava color prugna come se avesse preso un pugno.Dolori non ne ha ma vede offuscato la mattina e nel tardo pomeriggio vede "benino".Mi sapete dire in cosa consiste la"bolla"e se una volta tolta la vista migliorera’?Grazie Simona.
risposta dell'oculista

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di Oculista

Scritto il 11 marzo 2020

Gentile utente, non ha a disposizione altre informazioni che ci possano aiutare a valutare meglio la situazione di suo marito ? Se non ha dati specifici sull’ intervento chirurgico, andrebbe bene anche il referto delle ultime visite. Se desidera ci può inviare la documentazione al nostro indirizzo mail: info@iapb.it Cordiali saluti, Iapb Italia onlus.

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di Simona

Scritto il 11 marzo 2020

Buongiorno e grazie per la risposta dottore.L’intervento di cataratta con la lente Iol (con Ssn),al controllo di stamattina e stato diagnosticato un edema corneale post intervento per il resto secondo il medico e’ andato tutto bene.La terapia con cloradex 4 volte al di rimane invariata si e’ aggiunto il collirio sempre 4 volte al di al cortisone luxazone.Il nome dell’intervento e’ facoemulsione e impianto lente intraucolare Iol.Mio marito e’ preoccupato lo stesso.Grazie in anticipo per la risposta.Simona
risposta dell'oculista

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di Oculista

Scritto il 11 marzo 2020

Gentile utente, grazie per le informazioni aggiuntive. Allora in base a quanto le hanno riferito questa mattina, sembrerebbe che nonostante le complicanze durante l’intervento, la lente intraoculare sia stata impiantata correttamente e che non ci siano problemi alla retina (fattori molto importanti). Buona parte dell’appannamento visivo riferito da suo marito, potrebbe dipendere dall’edema corneale (in pratica la cornea non è trasparente perché si è accumulato del liquido al suo interno). Piano piano, con la terapia prescritta, l’edema dovrebbe riassorbirsi e di conseguenza la vista migliorare. Dovete avere un pochino di pazienza, instillare scrupolosamente i colliri e fare le visite di controllo previste. Se desidera ci tenga aggiornati sull’evolversi della situazione. Cordiali saluti, Iapb Italia onlus.

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di Simona

Scritto il 18 marzo 2020

Buonasera sono Simona.Alla visita oculistica di stamattina a mio marito è stato riscontrato ancora l’edema corneale post intervento di cataratta.La Tonometria di entrambi gli occhi è di 15mmHg,Segmento anteriore Occhio destro: Punto di sutura del tunnel corneale.Fine edema corneale.Camera anteriore presente.Pupilla irregolare stirata a ore 10 e ore 2-3. Pseudofachia chirurgica. Segmento posteriore Occhio destro: Retina piana.Si prosegue con i colliri Luxazone e Cloradex.Poi Luxazone e Yellox Coll.Ma sostanzialmente cosa ha detto il medico?Grazie in anticipo per la risposta.Simona.
risposta dell'oculista

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di Oculista

Scritto il 19 marzo 2020

Gentile utente, la situazione sembrerebbe stazionaria, anzi mi pare di capire che l’edema sia migliorato un pochino. Inoltre la sutura corneale sta cicatrizzando, non c’è reazione infiammatoria in camera anteriore, la pupilla non è perfettamente rotonda (probabilmente perché l’intervento è stato un po’ complicato),la pressione oculare è buona, la retina è piana (ossia non ci sono sollevamenti o distacchi). Cordiali saluti, Iapb Italia onlus.

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di

Scritto il 20 marzo 2020

Buona sera e grazie per la risposta precedente.Volevo chiederle se quando si risolverà l’edema,la pupilla stirata ritornerà rotonda e quindi normale e come mai il decorso verso la guarigione è veramente molto lento.Cordiali saluti.Simona.
risposta dell'oculista

Vista annebbiata dopo cataratta

Risposta di Oculista

Scritto il 23 marzo 2020

Gentile utente, la pupilla se è stirata per le complicazioni dovute all’intervento non tornerà mai completamente come prima, ma questo non dovrebbe interferire più di tanto con una buona visione, stia tranquilla. Un edema corneale può metterci anche un mese prima di riassorbirsi, quindi è normale che ci voglia un pò di tempo. Cordiali saluti, IAPB ITALIA ONLUS
Registrati

È necessario registrarsi per scrivere su questo forum.

Per continuare a rispondere al post registrati oppure effettua il login dal box a sinistra.