Salta il menù
Dona oraSostienici con il 5x1000

L’OCULISTA RISPONDE - DISCUSSIONE

Vai a tutte le discussioni

Miodesopsie e calo vista

Discussione avviata da Ettore il 28 dicembre 2018

Salve a tutti,
Ho 37 anni e miope astigmatico sin da piccolo..
Questa estate ho avuto la prima comparsa di miodesopsie attribuite dall’oculista alla miopia di 4 diottrie al sinistro e 2 al destro.
In questi mesi sono aumentate ed è calata la vista a entrambi gli occhi, che presentano anche sintomi da occhio secco.
Una visita da un oculista differente non ha riscontrato nè infezioni nè disidratazione del vitreo, nè trazione sulla retina.
Ora avverto soprattutto senza lenti uno sdoppiamento in particolare sulle scritte luminose e uno slabbramento, per cosi dire, delle luci in lontananza.
Devo rassegnarmi sul fatto che questo peggioramento della vista sia normale e incurabile o sarebbe opportuno fare accertamenti diversi?
Segnalo che lavoro in un supermercato con forte aria fredda di frigoriferi, e uso regolarmente, ormai, delle lacrime artificiali.
Grazie per i consigli.

Miodesopsie e calo vista

Risposta di Ettore

Scritto il 5 gennaio 2019

Grazie grazie..

risposta dell'oculista

Miodesopsie e calo vista

Risposta di Oculista

Scritto il 10 gennaio 2019

Gentile utente,
la degenerazione vitreale, oltre alla comparsa dei classici corpi mobili, può a volta determinare una vera e propria alterazione qualitativa del visus (come nel suo caso). Io le consiglierei di ripetere la visita oculistica, in particolare ricontrollando la gradazione degli occhiali e lo stato della retina. Per approfondimento diagnostico strumentale, se lo specialista lo riterrà opportuno, potrebbe eseguire anche un esame OCT.

Cordiali saluti,
iapb Italia onlus.

Miodesopsie e calo vista

Risposta di Ettore

Scritto il 10 gennaio 2019

Grazie per la risposta dottore.
In effetti nel frattempo ho effettuato un’altra visita, ma non é stato riscontrato un cambio nella vista.
Il peggioramento da me riscontrato è dovuto invece a una completa secchezza degli occhi per quanto riguarda la parte acquosa (secondo un test con delle striscette).
Mi é stato consigliato di "usare colliri a profusione": è corretto?
Inoltre è stata individuata una piccola cicatrice che il medico vorrebbe approfondire tramite un altro esame per determinare a quando risale, ma non ne vedo il motivo. Dovrei?

risposta dell'oculista

Miodesopsie e calo vista

Risposta di Oculista

Scritto il 11 gennaio 2019

Gentile utente,
abbondi pure con le lacrime artificiali per gestire la secchezza severa da cui è affetto e i suoi disturbi dovrebbero regredire. Per quanto riguarda la cicatrice riscontrata dal suo oculista, non ho capito bene dove sia localizzata, ma se le è stato consigliato un approfondimento lo faccia.

Cordiali saluti,
iapb Italia onlus.

Miodesopsie e calo vista

Risposta di Ettore

Scritto il 12 gennaio 2019

Grazie dottore.
Ma lei crede possibile una regressione nel tempo dei corpi mobili con qualche accorgimento?

risposta dell'oculista

Miodesopsie e calo vista

Risposta di Oculista

Scritto il 14 gennaio 2019

Gentile utente,

certamente col tempo le miodesopsie tenderanno a migliorare, o perlomeno il suo occhio si abituerà ad esse in modo da non fargliele più quasi percepire. Intanto esegua gli accertamenti che le sono stati consigliati e poi ci faccia sapere.

Cordiali saluti,

IAPB ITALIA ONLUS

Registrati

È necessario registrarsi per scrivere su questo forum.

Per continuare a rispondere al post registrati oppure effettua il login dal box a sinistra.