Salta il menù
Dona oraSostienici

L’OCULISTA RISPONDE - DISCUSSIONE

Vai a tutte le discussioni

miopatia miticondriale con oftalmoplegia estrinseca

Discussione avviata da nedo il 9 gennaio 2014

Buongiorno, le chiedo informazione sulla malattia che ha colpito mia madre nel 2001, riconosciuta come miopatia mitocondriale con oftalmoplegia estrinseca e ptosi palpebrale molto grave. riconosciuta come malattia rara tramite prelievo del tessuto muscolate all’ospedale Molinette di Torino. dopo svariati interventi alle palpebre per alzarle e la sospensione a muscoli frontali ora il suo maggiore problema è la diplopia in quanto entrambi gli occhi non sono piu simmetrici. e’ possibile un intervento ai muscoli oculari per il raddrizzamento? e se mi sa dire qualcosa in piu’ su questa malattia che non ha cure farmacologiche. si puo’ arrivare3 alla cecita’? grazie in anticipo .
risposta dell'oculista

re: miopatia miticondriale con oftalmoplegia estrinseca

Risposta di Oculista

Scritto il 10 gennaio 2014

Gentile utente, le miopatie mitocondriali con oftalmoplegia cronica estrinseca colpiscono soprattutto gli adulti e sono caratterizzate da debolezza progressiva dei muscoli oculari e del muscolo elevatore della palpebra superiore. Numerose oftalmoplegie sono inoltre associate a altri sintomi; la malattia ha spesso caratteristiche multisistemiche. Le cause dell’oftalmoplegia cronica sono diverse. La maggior parte di questi quadri clinici è dovuta a mitocondriopatie, ma la causa della disfunzione mitocondriale è variabile. Di conseguenza la gravità varia da caso a caso. Anche la chirurgia (per la ptosi, diplopia...) e il suo successo dipende dalla gravità del singolo caso. Cordiali saluti. IAPB Italia Onlus
Registrati

È necessario registrarsi per scrivere su questo forum.

Per continuare a rispondere al post registrati oppure effettua il login dal box a sinistra.