Salta il menù
Dona oraSostienici

L’OCULISTA RISPONDE - DISCUSSIONE

Vai a tutte le discussioni

angioma della coroide

Discussione avviata da Raffaellamat il 9 ottobre 2011

Sono affetta da angioma della coroide con sede in regione maculare con sollevamento massimo attuale di 3,25 mm. Il sollevamento un anno fa era di 2,79 mm. Mi hanno consigliato di non operarmi vista la posizione delicata dell’angioma, vorrei un consiglio su cosa fare e sapere a chi potrei rivolgermi nel caso di laser terapia o radio terapia. Grazie e saluti

risposta dell'oculista

re: angioma della coroide

Risposta di Oculista

Scritto il 10 ottobre 2011

Gentile utente, l’angioma della coroide è un tumore benigno e quindi il trattamento non è finalizzato alla distruzione del tumore ma al mantenimento della migliore acuità visiva per il maggior tempo possibile.
Se non ci sono sintomi o diminuizione della vista il trattamento non è necessario ed il paziente andrà controllato nel tempo.
Se si verifica un sollevamento del neuroepitelio con calo dell’acuità visiva il trattamento dovrà essere preso in considerazione.
I trattamenti sono essenzialmente di due tipi: la laser terapia e la radioterapia.
La scelta della terapia dipende dallo spessore, dal diametro, dall’ampiezza del sollevamento sieroso del neuroepitelio, dalla presenza di danni irreversibili retinici maculari e dalla localizzazione del tumore.
Lo scopo del trattamento fotocoagulativo laser è di creare, sopra la superficie tumorale, delle cicatrici retino-coroideali tali da consentire creare un’adesione della retina all’epitelio pigmentato sottostante allo scopo di ridurre l’essudazione con una conseguente diminuzione o scomparsa del sollevamento sieroso del neuroepitelio ed un miglioramento dell’acuità visiva.
Questo tipo d’approccio terapeutico è indicato per emangiomi di piccole e medie dimensioni. Quest’ultima opzione è consigliabile per le lesioni paramaculari.
La fluorangiografia consente un utile monitoraggio degli esiti del trattamento laser.
Il trattamento alternativo al laser è la radioterapia a basse dosi eseguibile con diversi approcci. Questo trattamento determina nel tempo una distruzione dell’emangioma con una risoluzione del distacco retinico secondario. E’ indicato in caso di lesioni sottomaculari con sollevamento retinico e gli emangiomi di grandi dimensioni.
Se ci comunica la sua provenienza le possiamo indicare il centro più vicino a cui potrà rivolgersi.
Cordiali saluti
IAPB Italia onlus.

re: angioma della coroide

Risposta di Raffaellamat

Scritto il 10 ottobre 2011

in riferimento a quanto richiesto, abito a napoli, gradirei ricevere informazioni in merito al centro dove si effettuano la laser e la radio, in quanto ho un calo del visus. tenga presente che sono disposta anche spostarmi. grazie per la sua disponibilità. distinti saluti.

risposta dell'oculista

re: angioma della coroide

Risposta di Oculista

Scritto il 11 ottobre 2011

Gentile utente,
essendo una onlus le possiamo indicare unicamente i policlinici universitari ed in questo ambito le consigliamo di contattare il piliclinico Gemelli di Roma tel 06.30151.
Per l’università di Napoli, tel. clin oculistica: 081.7462389, dovrebbe informarsi personalmente se ci sono possibilità di effettuare queste terapie.
Cordiali saluti
Iapb Italia onlus

Registrati

È necessario registrarsi per scrivere su questo forum.

Per continuare a rispondere al post registrati oppure effettua il login dal box a sinistra.