Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Dona oraSostienici

Notizie

Anno nuovo, dieta nuova

I 5 consigli dell’OMS: uno stile alimentare sano è importante per la nostra salute

Mangiare in modo vario, poco salato, assumere meno grassi, ridurre il consumo di zuccheri e di alcol. Sono questi, in sintesi, i cinque consigli che l’OMS ha dispensato per il nuovo anno. Uno stile di vita sano, infatti, passa anche per una corretta alimentazione.

Più nel dettaglio l’Organizzazione Mondiale della Sanità scrive nel suo sito ufficiale:

  • bisogna assumere diversi tipi di alimenti come, ad esempio, grano, mais, riso e patate assieme a legumi; mangiare molta frutta fresca e verdure nonché prodotti animali e i loro derivati (latte, pesce, ecc.). Cercare, laddove possibile, di mangiare integrale (il consumo di fibre può allungare la vita). Per merenda assumere preferibilmente frutta e verdure non lavorate piuttosto che alimenti zuccherini, grassi o ricchi di sale;
  • un eccesso di sale può aumentare la pressione arteriosa, un fattore di rischio di molte malattie. La maggior parte delle persone nel mondo consuma mediamente il doppio del limite indicato dall’OMS ossia 5 grammi al dì (un cucchiaino al giorno).
  • abbiamo bisogno dei grassi ma, specialmente se sono del tipo sbagliato (ad esempio quelli animali), possono accrescere il rischio d’obesità, di malattie cardiache e ictus. L’OMS scrive in proposito:

I grassi trans prodotti industrialmente sono i più rischiosi per la salute. Si è visto che una dieta con un alto contenuto di questo tipo di grassi aumenta il rischio di patologie cardiache di quasi il 30%.

Quindi viene consigliato di sostituire il burro e il lardo con i più salutari oli di soia, colza, mais, cartamo, girasole, ecc. Inoltre viene suggerito di cucinare al vapore o di bollire i cibi invece di friggerli.

  • Un eccesso di zuccheri nella dieta non nuoce solo ai denti, ma può favorire anche l’aumento di peso fino all’obesità, che a sua volta può provocare gravi problemi di salute compresi quelli cronici. Su questo punto l’OMS consiglia di

    limitare l’assunzione di dolci e bevande zuccherate come bibite gassate, succhi di frutta, acque con aggiunta di aromi, bevande energetiche e per lo sport, tè e caffè pronti e bevande al latte aromatizzate.

Si consiglia sempre di privilegiare l’assunzione di cibi freschi rispetto a quelli elaborati.

  • l’abuso di alcol va sempre evitato; ma l’OMS va oltre, scrivendo che “consumare meno alcol è sempre meglio per la salute e non berne affatto va perfettamente bene”.

Inoltre, l’Agenzia ONU per la salute spiega:

Non dovresti bere alcolici se sei incinta o stai allattando; se guidi, utilizzi macchinari o intraprendi altre attività che comportano rischi connessi; se hai problemi di salute che possono essere peggiorati dall’alcol; se stai assumendo medicinali che interagiscono direttamente con l’alcol; se hai difficoltà a controllarti quando bevi.

Fonte: WHO


Pagina pubblicata il 7 gennaio 2019. Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2019


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.