Salta il menù
Vai alla pagina dona ora
Dona oraSostienici con il 5x1000

Notizie

Visione con... vizio refrattivo

Il 23 marzo si è celebrata la Giornata mondiale dell’optometria. Occhi puntati su miopia, ipermetropia e astigmatismo

Il 23 marzo si è celebrata la Giornata mondiale dell’optometria. I vizi refrattivi più comuni [1] sono la miopia (“visione corta”), l’ipermetropia (“visione lunga”) e l’astigmatismo (visione sdoppiata e poco definita).

Nel 2010 si stimava che, nel mondo, 123 milioni di persone soffrissero d’ipovisione a causa di errori refrattivi non corretti nella visione da lontano, tra cui almeno otto milioni affette da cecità. Inoltre si calcola che, nel lontano 2005, oltre mezzo miliardo di persone non avessero gli occhiali da presbite.

Il sito internazionale della IAPB scrive:

La validità economica di un intervento per eliminare l’errore refrattivo non corretto impallidisce di fronte all’imperativo umanitario che guida gli sforzi per offrire un’assistenza oftalmica di qualità a tutti coloro che ne hanno bisogno.

Continuiamo a vedere vite trasformate, nelle comunità in via di sviluppo, dalla costruzione di sistemi d’assistenza oculistica sostenibile, grazie alla collaborazione dei professionisti della salute oftalmica, le organizzazioni non governative, i governi nazionali, i sistemi sanitari assistenziali, le comunità e i singoli. Tuttavia resta l’immane compito di dover soddisfare i bisogni di tutte le persone con un errore refrattivo non corretto.

Un importante passo avanti è stato fatto con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU ratificati il 25 settembre 2015. Con 17 punti si mira a eliminare la povertà, a proteggere il nostro Pianeta e ad assicurare la prosperità globale entro il 2030. In particolare, il terzo obiettivo consiste nel “garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti a tutte le età”.

Infine a settembre 2013, in India, durante l’Assemblea generale della IAPB è stato creato un gruppo di lavoro che si occupa di vizi refrattivi, con l’obiettivo di dare loro priorità nelle politiche sanitarie mondiali. La popolazione planetaria ha urgente bisogno di accesso alle visite mediche, in particolare oculistiche, in modo da... vederci chiaro!

Fonti principali: IAPB.org, UN

[1generalmente non sono patologie in senso stretto


Pagina pubblicata il 23 marzo 2017. Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2017


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.