Salta il menù
Vai alla pagina dona ora
Dona oraSostienici con il 5x1000

Progetti

Vediamoci chiaro

Da sinistra Bud Spencer e l'avv. Giuseppe Castronovo, Presidente della IAPB Italia onlus, che ha promosso la campagna

Una campagna di prevenzione destinata soprattutto alle scuole elementari con un testimonial d’eccezione: Bud Spencer

Obiettivo della campagna “Vediamoci chiaro” firmata dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus, a cui hanno partecipato oltre cinquecento scuole, è quello di educare famiglie ed insegnanti a riconoscere tempestivamente i problemi visivi che colpiscono i loro bambini.

Il mezzo principale è la distribuzione di materiali didattici utili: questionari, fumetti e poster. Fino al momento in cui scriviamo (nel 2012) sono state coinvolte dall’iniziativa Regioni quali la Sicilia (dove hanno aderito circa 15.000 allievi), Lombardia, Campania, Calabria, Abruzzo, Molise, Lazio, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Inoltre, nell’anno scolastico 2011-2012, è stato portato avanti un progetto nazionale in collaborazione col Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Testimonial della campagna è stato Bud Spencer, protagonista del fumetto “Un viaggio all’interno dell’occhio!” , che contiene consigli e suggerimenti utili ad individuare per tempo eventuali problemi visivi.

Se nel 2001 la campagna di prevenzione dei disturbi della vista “Vediamoci chiaro” è stata impostata come una sorta di progetto pilota, nel 2002 la IAPB Italia onlus l’ha riproposta con ampia partecipazione. Ad esempio nel Lazio ha visto l’adesione di un migliaio di scuole; i primi risultati sono stati resi noti nel 2003, al fine di offrire informazioni più dettagliate nel panorama statistico dell’oftalmologia moderna. Una tappa importante è stata anche quella in Sicilia, dove il 16 ottobre 2008 la campagna è stata presentata presso il Palazzo della Regione.

Durante l’intera campagna sono stati distribuiti almeno 150.000 questionari per la valutazione dei costumi sanitari-oftalmologici delle famiglie e della diffusione dei vizi di rifrazione (miopia, astigmatismo e ipermetropia). Prima di non vedere bene bisognerebbe prevenire i disturbi oculari... Insomma, bisogna vederci chiaro!

Pubblicazione di questa pagina: 27 marzo 2009. Ultima modifica: 16 marzo 2012



Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.