Salta il menù
Vai alla pagina dona ora
Dona oraSostienici con il 5x1000

Notizie

Usa, basket il più rischioso per gli occhi

Studio condotto sugli sport più praticati Oltreoceano: oltre 120 mila le persone coinvolte

Il basket, il baseball e il tirassegno con pistola ad aria compressa: sono questi, secondo un nuovo studio pubblicato su JAMA Ophthalmology, gli sport che negli Stati Uniti provocano più spesso traumi oculari.

Si tratta di una ricerca condotta su 120 847 persone (età media 22,3 anni, dei quali 96 872 maschi): negli Usa circa 30 mila persone si presentano ogni anno al pronto soccorso per traumi oculari.

Gli sport più a rischio sono, naturalmente, quelli in cui c’è il contatto fisico e quelli in cui si lanciano oggetti.

La situazione in Italia

Secondo uno studio precedente condotto presso l’Università Sapienza di Roma, sorprendentemente il primo ambiente in cui ci si infortuna a livello oculare è quello domestico, a cui seguono il mondo del lavoro e gli incidenti stradali. Dopo le mani i e piedi, gli occhi sono la terza parte del corpo più colpita.

Tra le cause dirette si rilevano con una certa frequenza le pallonate; il calcetto, ad esempio, è tra le principali fonti di traumi sportivi (anche le arti marziali non sono da sottovalutare), buona parte dei quali sono prevenibili indossando occhialini protettivi. Persino una pallina da tennis, se indirizzata incautamente contro una persona ad alta velocità, può provocare – seppur raramente – lo scoppio del bulbo oculare. [1].

Fonti: Jama Ophthalmology, Oftalmologia Sociale

[1I traumi vengono riscontrati anche in seguito di aggressioni. Persino le cadute possono provocarli, soprattutto tra le persone anziane. Inoltre, in occasione delle festività – soprattutto durante il periodo del Capodanno – è molto pericoloso lo scoppio prossimo di petardi o stappare le bottiglie di spumante in modo distratto, senza prendere le opportune precauzioni (ad esempio metterendo un panno sopra la bottiglia e non puntarla verso le persone). Infine possono avvenire traumi oculari in seguito a incidenti stradali, in particolare se il bulbo viene a contatto con frammenti metallici o di vetro oppure se il capo urta violentemente contro il volante (evenienza rara in chi indossa la cintura)


Pagina pubblicata il 8 novembre 2016.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.