Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Parti dell’occhio

Umor acqueo

Cos’è?

È un liquido salino costituito da acqua contenente una minima quantità di sali e sostanze proteiche disciolte: riempie lo spazio compreso tra la cornea (superficie oculare trasparente) e il cristallino (la nostra lente naturale). Grazie a una lieve pressione sulla parete interna della cornea ne mantiene la forma, contribuendo a dare volume al nostro bulbo oculare. Nell’umor acqueo si possono rilevare rarissimi elementi del sangue, per lo più linfociti (globuli bianchi) che aumentano considerevolmente durante i processi infiammatori dell’occhio.

Che funzione ha?

L’umor acqueo è uno dei mezzi refrattivi del bulbo oculare pertanto: esplica una funzione ottica, contribuisce a dare pressione all’occhio esplicando, quindi, una funzione statica e ha una funzione nutritiva. Infatti nutre gli elementi che bagna, in particolare il cristallino e la cornea.

Dove viene prodotto?

Dal corpo ciliare – porzione della tonaca media del bulbo oculare –, struttura localizzata dietro l’iride. Il ritmo di produzione e di riassorbimento dell’umor acqueo si compie normalmente in modo tale da determinare una pressione che, in condizioni normali, nell’occhio deve essere compresa tra 10 e 20 millimetri di mercurio (mmHg). Tale pressione, se aumenta, può determinare il glaucoma (una malattia oculare che può provocare danni irreversibili al nervo ottico) .

Come circola nel bulbo oculare?

La circolazione dell’umor acqueo parte dalla camera posteriore del bulbo oculare (spazio compreso tra il cristallino e l’iride) fino alla sua camera anteriore (spazio compreso tra la cornea e l’iride), passando attraverso la pupilla. Il riassorbimento dell’umor acqueo avviene mediante il trabecolato, una struttura oculare porosa posta tra la sclera e la cornea, che consente di eliminare il liquido in eccesso. Infine l’umor acqueo dal trabecolato si immette in un canale (detto di Schlemm), dal quale poi fuoriesce (mediante le vene episclerali e ciliari anteriori).

Scheda informativa a cura dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus
Leggi le condizioni generali di consultazione di questo sito

Pagina pubblicata il 23 ottobre 2013. Ultimo aggiornamento: 16 giugno 2016.

Ultima revisione scientifica: 6 giugno 2016.

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.