Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

ù nata l’Associazione per la diffusione del Braille

ù nata l’Associazione per la diffusione del Braille
Fondata ufficialmente ieri a Roma, ha il fine di promuovere l’alfabeto tattile

15 maggio 2009 - ù nata ieri a Roma l’Associazione Club Italiano del Braille. Grazie a un atto notarile si è fatto più concreto l’impegno per la promozione della conoscenza dell’alfabeto per i non vedenti di diverse onlus ed enti che operano nell’ambito della cecità e della sua prevenzione.

Le principali finalità sono tre:
1)sostegno al museo-casa natale di Braille a Coupvray (in Francia);
2)la diffusione e la conoscenza del sistema di scrittura e lettura braille in Italia;
3)l’organizzazione e lo svolgimento, il 21 febbraio di ogni anno, della Giornata nazionale del Braille (legge n. 126 del 2007).

Gli obiettivi sono analoghi a quelli di un Club per la diffusione del braille che era stato fondato nel 2002, ma in qualità di Associazione di promozione sociale può presentare progetti e ottenere una serie di agevolazioni. Suo Presidente è Nicola Stilla, il quale presiede anche il Consiglio regionale dell’Unione italiana dei ciechi della Lombardia.

Tra i membri fondatori non compaiono solo l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus e l’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, ma anche la Biblioteca Italiana per Ciechi "Regina Margherita" di Monza, la Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi, l’Istituto per Ciechi "Francesco Cavazza", l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione, la Stamperia Braille di Catania, nonché la Fondazione Helen Keller.

Fonte: Uici

Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.