Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Trapiantate con successo cellule della retina

cieco con accompagnatore Trapiantate con successo cellule retiniche Secondo l’American Journal of Ophthalmology risultati incoraggianti in 7 ciechi su 10 colpiti da retinite pigmentosa e da AMD 14 luglio 2008 - Ridare la vista ai ciechi. Oggi l’agognata meta, che rimane ancora perlopiù un sogno, sembra essere più vicina: negli Stati Uniti sono state trapiantate delle cellule della retina negli occhi di persone non vedenti, la cui menomazione è dovuta alla retinite pigmentosa e alla degenerazione maculare legata all’età (AMD). La vista è migliorata in 7 casi su 10: il lavoro sperimentale è stato pubblicato sull’autorevole American Journal of Ophthalmology. A tutti i pazienti sono state impiantate cellule retiniche prelevate dal feto: la procedura mira a farle crescere in modo da rimpiazzare i fotorecettori danneggiati, collegandoli alla parte ancora sana della retina (vedi scheda sulle cellule staminali). Nei test che sono seguiti all’intervento si è riscontrato un miglioramento della vista in sette casi su dieci, tre dei quali colpiti da retinite pigmentosa. “Nonostante la visione – si legge in una nota – sia rimasta nell’ambito dellastaminali embrionali ‘cecità legale’ per tutti i pazienti, i miglioramenti visivi sono stati significativi e quantificabili”. Questi studi devono fare ancora molta strada, ma lo scopo resta quello di contrastare la perdita progressiva del visus nel caso delle malattie degenerative della retina. In una persona colpita da retinite pigmentosa nell’occhio trattato si è riscontrato, in particolare, un miglioramento della sensibilità alla luce del 27%. La buona notizia è che non sono stati riscontrati problemi di rigetto ovvero di rifiuto, da parte dell’organismo, delle cellule impiantate. La ricerca – supervisionata dalla Food and Drug Administration (FDA) – è firmata dall’Università statunitense di Louisville (nel Kentucky, Usa). Questo tipo di terapia sembra molto promettente; un’altra strada tentata in passato è quella dell’autotrapianto di cellule staminali: si prelevano da dove sono in abbondanza e si trapiantano ove ve ne sia bisogno. In conclusione: la strada della lotta alla cecità passa soprattutto attraverso la ricerca e, in particolare, attraverso le staminali retiniche. Articolo originale: Radtke ND, Aramant RB, Petry HM, et al., “Vision improvement in retinal degeneration patients by implantation of retina together with retinal pigment epithelium”. Am J Ophthalmol 2008; 146:172-182.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.