Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Sguardo globale

Edificio OMS a GinevraSguardo globale La Giornata mondiale della salute si è celebrata il 7 aprile: è stata dedicata alla farmaco-resistenza è stata dedicata alla resistenza ai trattamenti (che i microbi possono sviluppare) la Giornata mondiale della salute che si è celebrata il 7 aprile assieme all’Oms. Le malattie infettive, infatti, vanno affrontate nel mondo più appropriato, non utilizzando impropriamente gli antibiotici: sia che si tratti di malaria , di tubercolosi oppure – a livello oculare – di patologie quali la congiuntivite o la cheratite . Logo Oms Secondo l’Oms la resistenza antimicrobica rappresenta un problema globale perché è causa di morte, ostacola il controllo delle malattie infettive, rischia di farci tornare a un’era precedente all’uso degli antibiotici, fa aumentare i costi dell’assistenza sanitaria, danneggia il commercio e le economie. Per questo è stata sottolineata l’importanza di combattere la resistenza ai farmaci. “Dunque, l’uso inappropriato degli antibiotici – precisa l’Istituto Superiore di Sanità italiano – offre condizioni favorevoli per l’emergere, il diffondersi e il persistere di microrganismi resistenti”. Un aspetto su cui il nostro Ministero della Salute ha insistito spesso. Quindi la campagna dell’Oms è stata improntata alla sensibilizzazione dei cittadini nei confronti di patologie quali l’Aids (che ha persino complicanze oculari), la malaria e la tubercolosi. Solo per quest’ultima malattia lo scorso anno sono stati riscontrati 440mila casi di resistenza a più medicinali che, fino ad oggi, è stata osservata in 69 Paesi. L’Organizzazione mondiale della sanità ha invitato i governi a mettere in atto più politiche e a migliorare le pratiche che servono “per prevenire e affrontare l’emergenza di ceppi ultra-resistenti e ad offrire una cura appropriata a coloro che sono gravemente colpiti da questi microbi”. Nota: può provocare retinopatia.

Fonti principali: OMS , ISS (Notizia pubblicata il 31 marzo . Ultimo aggiornamento: 8 aprile 2011)


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.