Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Eventi

Se il diritto alla salute è più popolare-Rimini-Federanziani

Se il diritto alla salute è più popolare

Dal 21 al 23 novembre al Palacongressi di Rimini un appuntamento dedicato al benessere

Prestare attenzione al benessere corporeo è fondamentale, ma può essere rischioso se il sistema sanitario non funziona in modo ottimale: se ne è parlato a Rimini, presso il Palacongressi, dal 21 al 23 novembre 2014, in occasione del terzo Congresso Nazionale della cosiddetta Corte di giustizia popolare per il diritto alla salute .

Il 22 novembre si è celebrata la Giornata europea per il Diritto alla Salute. “Oggi gli anziani – scrive il Ministro della Salute Lorenzin in qualità di Presidente Onorario del Congresso – sono parte integrante della nostra società, sono un valore e una risorsa e come tali necessitano sempre più di politiche di supporto, sostegno e ascolto”.

“Oggi l’invecchiamento della popolazione – prosegue Lorenzin – ci impone di ripensare alla qualità della sanità e soprattutto al paziente e a quella che sarà la nostra società nei prossimi 20-30 anni: una società con più persone anziane, che avrà bisogno quindi di un modo diverso di concepire l’assistenza sanitaria”. Il che, tradotto il altri termini, significa più malattie croniche (anche simultanee) e più malattie degenerative, con un problema di sostenibilità di lungo periodo del Sistema sanitario nazionale così com’è oggi concepito.

Al Congresso – organizzato da Federanziani – si è parlato anche di oculistica: dalle maculopatie (in particolare l’AMD) fino alla cataratta, passando per la retinopatia diabetica. Proprio al diabete è stata dedicata una sessione a cui ha partecipato, tra gli altri, Tiziano Melchiorre, segretario generale dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus. Gli argomenti principali erano la prevenzione, gli stili di vita, le complicazioni della malattia da eccesso di zuccheri nel sangue, le innovazioni terapeutiche e l’approccio multidisciplinare (percorso terapeutico con diversi specialisti, dal diabetologo all’oculista).

La IAPB Italia onlus aveva un proprio stand informativo presso il Palacongressi di Rimini sulla campagna “Non perdiamoci la vista“.

Vedi anche: Video sulla retinopatia diabetica

Link utile: Programma del Congresso (Rimini)

Fonte principale: Corte di Giustizia Popolare


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.