Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Sciare nell’oscurità

montagne innevateSciare nell’oscurità Ciechi e ipovedenti accompagnati sulle piste 9 febbraio 2010 - Sciare nell’oscurità è possibile: ciechi e ipovedenti si sono cimentati sulle piste della provincia di Belluno (Alleghe). Non solo istruttori e guide, ma persino carabinieri e guardie forestali hanno condotto settanta persone che avevano dai 20 ai 70 anni. Ben cinque ore al giorno di sci per una settimana bianca, che talvolta ha rappresentato la prima esperienza sulla neve. Sia lo sci da discesa che quello da fondo è stato il cuore della manifestazione più importante di livello europeo nel suo genere, rivolta ai disabili visivi con la passione della neve. I discesisti più esperti utilizzano delle ricetrasmittenti che consentono alla voce della guida di raggiungere lo sciatore non vedente per dargli indicazioni; altri, invece, preferiscono farsi precedere dalla guida la quale, in questo caso, impartisce comandi e suggerimenti tecnici tramite un altoparlante che porta dietro le spalle. Naturalmente vengono preferite le piste larghe e prive di pericoli e si attende, per effettuare i tratti di discesa, che siano il più possibile sgombre. I discesisti ciechi indossano, per essere riconosciuti, un apposito pettorale giallo con dischi neri.

Fonte principale: Corriere delle Alpi


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.