Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Salute da anziani

CampidoglioSalute da anziani Oltre il 60% della spesa sanitaria è destinata agli over 65enni. Di innovazione sanitaria e risparmio si parlerà domani in Campidoglio 26 gennaio 2010 - Oltre il 60% della spesa sanitaria del Paese è destinata all’assistenza degli over 65enni che, solo a Roma, sono quasi 800mila. Gli over 75 sono 268.000 ed almeno 50.000 romani versano in condizioni di disabilità grave. L’Amministrazione capitolina spende molto più della media nazionale per gli anziani (fino a 3.775 euro per ogni prestazione di assistenza domiciliare, dato del 2007), ma riesce a seguire meno cittadini rispetto ad altre città italiane. Proprio per parlare della necessità dell’innovazione e del risparmio domani si terrà in Campidoglio una conferenza stampa (Sala Arazzi alle ore 11).Disabile visivo con bastone bianco L’intento è quello di valutare i costi ed i benefici non solo per comparti (sanitario o sociale), ma anche per la quantità e qualità di salute che si è in grado di “produrre”. Mentre da una parte si opererà per correggere precedenti errori, dall’altra si vuole porre l’accento - per gli aspetti socio-sanitari - sulla scelta di favorire ed estendere l’uso delle innovazioni tecnologiche: la diagnostica non invasiva e la chirurgia mininvasiva sono metodologie in grado non solo di ridurre i disagi dei pazienti, ma anche di generare un risparmio complessivo. Il Prof. Corrado Balacco Gabrieli, Direttore della Clinica Oculistica dell’Università Sapienza di Roma ha parlato di cataratta, glaucoma, trapianto di cornea e di interventi laser. In particolare, per quanto riguarda il glaucoma nei casi più gravi si può ridurre l’ipertensione oculare con tecniche chirurgiche mininvasive. Nel caso della cataratta, invece, si frantuma il cristallino con gli ultrasuoni (che poi viene aspirato) e, quindi, viene iniettato nell’occhio un cristallino artificiale. I trapianti di cornea possono anche essere evitati nel caso del cheratocono (malattia che ’assorbé il il 30% dei trapianti di cornea), consentendo di rafforzare la superficie oculare corneale; inoltre, si possono effettuare i trapianti di cornea lamellari, che interessano solo alcuni strati corneali e non l’intero spessore. Infine, la correzione dei vizi di refrazione quali miopia, astigmatismo o ipermetropia può avvenire con laser di quinta generazione; in alcuni casi selezionati si stanno iniziando anche a trattare le presbiopie. Sono previsti, tra gli altri, interventi di Adolfo Panfili (Delegato del Sindaco di Roma -Ortopedico–Università Sapienza–progetto Qualità della Vita), del Prof. Corrado Balacco Gabrieli (Direttore della Clinica Oculistica dell’Università Sapienza di Roma), Massimo Santini (Direttore Dipartimento di Cardiologia – Ospedale San Filippo), Gianluca D’ Elia (Primario Urologia – Azienda Ospedaliera San Giovanni/Addolorata) ed Elvio Marovello (Ginecologo – Specialista in isteroscopia – Università Cattolica Sacro Cuore). Nota: la seconda conferenza è prevista il 4 febbraio alle ore 11, sempre nella sala degli Arazzi del Campidoglio.

Fonte principale: Comune di Roma Ultimo aggiornamento: 27 gennaio 2010


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.