Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Salto in avanti con l’occhio bionico

Fondo oculare di malato di retinite pigmentosa Salto in avanti con l’occhio bionico In Germania si stanno sperimentando impianti sottoretinici su malati di retinite pigmentosa 19 marzo 2010 - Il futuro guarda con speranza agli occhi bionici, almeno per i malati di retinite pigmentosa. Questa malattia ereditaria, che causa la degenerazione della retina senza danneggiare il nervo ottico, si cerca non solamente di curarla intervenendo sul Dna. In Germania, infatti, si sta sperimentando un impianto retinico con una buona risoluzione (1.500 elettrodi) che si colloca sotto alla zona centrale e più sensibile della retina (la macula). Alcuni malati riuscirebbero così non solo a percepire le luci e le ombre, ma anche a vedere (sotto forma di tanti piccoli riquadri in bianco e nero) gli oggetti e persino le lettere.Visione di malato grave di retinite pigmentosa La retinite pigmentosa colpisce all’incirca 200mila persone nel mondo; è una patologia oculare che peggiora progressivamente col tempo. Poiché allo stato attuale non ci sono altre cure, la retina elettronica è una delle strade che si stanno percorrendo in alcuni laboratori. In Germania la sperimentazione si sta conducendo su 11 persone sin dal 2005. Oltre all’approccio subretinico c’è però anche quello epiretinico: un chip viene impiantato sul fondo oculare, collegato a telecamere inserite in occhiali speciali e collegato a un minicomputer tascabile per l’elaborazione delle immagini. Presso il Moorfields Hospital di Londra si sono ottenuti risultati che fanno ben sperare, ma sempre e unicamente su alcuni malati di retinite pigmentosa. La retina elettronica non è esente da complicazioni, sebbene ciò non venga sempre messo in evidenza. Infine, va detto che un ipovedente grave vede, almeno allo stato attuale, sempre meglio di una persona a cui sia stata impiantata la protesi elettronica sperimentale. Pertanto, al giorno d’oggi non costituisce una valida opzione clinica e, tanto meno, è adottabile su larga scala. Attualmente, comunque, non viene testata in Italia ma, tra i Paesi europei, sono da annoverare, oltre alla Germania, l’Inghilterra e la Francia. Vedi anche: “Lettura bionica

Fonte principale: Retina Implant, AG. Ultimo aggiornamento: 23 marzo 2010

Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.