Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Rischio ’overdosé da computer in ufficio

internautaRischio ’overdosé da computer in ufficio Si accusano disturbi oculari nel 55,5% dei casi, a cui seguono mal di schiena e problemi alle mani 2 aprile 2009 - Tenete d’occhio il computer? Secondo un nuovo studio ogni giorno si trascorrono mediamente più di cinque ore di fronte al monitor. Per questo si accusano sempre più frequentemente problemi di salute, a partire dai fastidi oculari, di cui si lamenta il 55,5% degli intervistati (216 mila persone su 390 mila circa). Altri problemi ricorrenti sono il mal di schiena (21,4%) e disturbi alle mani (9,1%). Quasi 140 mila persone che lavorano in imprese milanesi hanno dichiarato di soffrire di problemi di salute seri, in modo continuativo, a causa dell’‘overdose’ da computer. è il monitor o l’ambiente di lavoro a provocare fastidi oculari? “Se si rispettano – replica Marco, medico oculista della IAPB Italia onlus (800-068506) – le norme per il buon uso dei videoterminali (distanza adeguata dallo schermo, buona illuminazione, pause) bisogna concentrarsi su condizioni ambientali, quali il riscaldamento o l’aria condizionata. Infatti, se l’ambiente viene riscaldato o raffreddato in modo errato, la componente acquosa del film lacrimale che ricopre l’occhio può evaporare perché l’aria diventa troppo secca. Per questo si può accusare secchezza oculare , arrossamento , sensazione di sabbia negli occhi (vedi congiuntivite )...”. Quali soluzioni si possono trovare? Si possono impiegare in abbondanza le lacrime artificiali, ma se il disturbo oculare persiste è opportuno consultare uno specialista.

Fonte: mi.camcom.it (Comunicato: “L’ufficio fa male alla salute”).

Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.