Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Riabilitazione visiva, distribuzione disomogenea dei Centri in Italia

Riabilitazione visiva, distribuzione disomogenea dei Centri in Italia Nella relazione del Ministero della Salute al Parlamento si evidenzia anche la necessità di più centri riabilitativi pediatrici 11 gennaio 2016 - La distribuzione dei Centri di riabilitazione visiva in Italia non è omogenea e, in due casi su tre, essi si trovano al Centro-Nord. Lo si evince dalla Relazione annuale che il Ministero della Salute ha inviato alla fine dello scorso anno al Parlamento. Il primato spetta alla Lombardia (con 12 Centri), a cui segue eccezionalmente la Sicilia (con 8 Centri) e, infine, il Piemonte (5 Centri). Nello stesso documento si possono notare altre due aspetti critici: la riduzione dei fondi destinati alla riabilitazione visiva; la necessità di più centri di riabilitazione visiva pediatrica. La maggior parte delle prestazioni di riabilitazione visiva (quasi 20 mila solo nel 2014) riguarda la fascia d’età compresa tra gli 0 e i 18 anni (il 38,9%), quasi a pari merito con gli anziani (37,7%). Anche se oltre la metà delle prestazioni di riabilitazione visiva pediatrica in Italia si sono concentrate in Abruzzo, va sottolineato che un intervento in tenera età consente, il più delle volte, di ottenere i risultati migliori.

Fonte di riferimento: Ministero della Salute

Pagina pubblicata il 11 gennaio 2016. Ultimo aggiornamento: 18 luglio 2016


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.