Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Riabilitazione visiva, miglioramenti dopo ictus

Riabilitazione visiva, miglioramenti dopo ictus Esperimenti condotti su persone con danni al campo visivo hanno dato risultati interessanti Il recupero delle capacità visive in seguito a ictus resta ancora un mistero. Eppure chi avesse perso ampi settori del campo visivo ha ancora una speranza: la riabilitazione visiva, la quale – dopo circa 6 mesi di training – può consentire un recupero della visione attorno al 6% in persone con un’età media di 52 anni. Ricercatori tedeschi delle università di Gottinga e Magdeburgo si sono dedicati a un’accurata classificazione della sensibilità retinica nei diversi punti del campo visivo, puntando poi ad “addestrare” quelle cellule della retina che si trovavano in prossimità delle zone cieche (scotomi), stimolando di conseguenza le cellule cerebrali deputate alla visione. Ogni cinque punti retinici considerati ve n’era uno che poteva essere riattivato. Tra i 23 partecipanti l’età massima era di 65 anni, mentre quella minima era di 39 anni. Le possibilità di recupero variano da individuo a individuo e dipendono sia dal grado di plasticità cerebrale sia dalla tempestività con cui si inizia la riabilitazione e dalla costanza con cui la si pratica. Bibliografia: Sabel BA, Kruse R, Wolf F, Guenther T., “Local topographic influences on vision restoration hot spots after brain damage”, Restor Neurol Neurosci. 2013 Jan 1;31(6):787-803. doi: 10.3233/RNN-139019 fino alla metà del campo visivo ( emianopsia)

Fonte principale: IOS Press

Pagina pubblicata il 7 gennaio 2014.

Ultima modifica: 8 gennaio


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.