Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Nuove frontiere

Retinite pigmentosa, sperimentato collirio NGF

Contiene il fattore di crescita nervoso ed è stato testato in Italia

I malati di retinite pigmentosa potrebbero, in futuro, trarre beneficio da un collirio contenente il fattore di crescita nervoso: è il Nerve Growth Factor (NGF), la cui scoperta consentì a Rita Levi Montalcini di vincere il Premio Nobel nel 1986 assieme all’americano Stanley Cohen. Si tratta di una proteina-segnale che viene prodotta naturalmente dall’organismo, favorendo lo sviluppo e la sopravvivenza delle cellule nervose, comprese quelle retiniche. Sono stati condotti i primi test sugli esseri umani nel 2014 e nel 2015, che hanno dato qualche risultato incoraggiante. Il che fa ben sperare. Forse un giorno esisterà un farmaco in grado di rallentare o di bloccare la degenerazione retinica geneticamente programmata ( Leggi tutto ).



Scheda informativa a cura dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus
Leggi le condizioni generali di consultazione di questo sito

Pagina pubblicata il 3 marzo 2016. Ultimo aggiornamento: 25 agosto 2016.

Ultima revisione scientifica: 3 marzo 2016.

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.