Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Quando la salute del feto va... in fumo

Quando la salute del feto va… in fumo Se la madre è fumatrice si possono presentare malformazioni oculari: lo attesta un vasto studio britannico Malformazioni oculari, difetti cardiovascolari o muscolari e arti deformi. Sono alcune delle conseguenze devastanti che il tabacco può provocare sul feto: può avvenire se durante la gravidanza una madre fumatrice non abbandona il vizio della sigaretta. Infatti molte delle 7000 sostanze chimiche contenute nel fumo superano la barriera della placenta, andando a incidere negativamente sullo sviluppo gestazionale. È quanto attesta uno studio britannico condotto dallo University College London (UCL). La ricerca è stata condotta esaminando 172 articoli della letteratura scientifica: in totale sono stati considerati 173.687 casi di malformazioni, che sono stati confrontati con 11,7 milioni di nati sani. Eppure, scrivono i ricercatori su Human Reproduction Update, in Inghilterra relativamente pochi materiali informativi “menzionano i difetti alla nascita come possibile risultato tra le donne incinte che fumano”. In dodici studi si dimostra come il fumo materno possa incrementare il rischio di malformazioni oculari del 25%: i problemi vanno dalle ridotte dimensioni del bulbo oculare o da una sua assenza (anoftalmia, microftalmia), passando per lo strabismo alla nascita (esotropia, exotropia) fino a un nervo ottico non ben sviluppato ( ipoplasia) . Per consultare l’elenco dei centri antifumo in Italia clicca qui.

Leggi anche: “ Non mandare in fumo… la tua salute ”, “ Fumo in gravidanza, un motivo in più per smettere

Fonte principale: Human Reproduction Update. Note pubblicati tra il 1959 e il 2010.

Pagina pubblicata il 13 luglio 2011.

Ultima modifica: 18 luglio 2011.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.