Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Prevenzione della cecità e riabilitazione visiva, relazione al Parlamento

Ministero della Salute (Sede di Roma Eur) Prevenzione della cecità e riabilitazione visiva, relazione al Parlamento Nel documento annuale del Ministero della Salute apprezzato l’operato della IAPB Italia onlus e del Polo Nazionale: garantiscono il diritto alla tutela della vista 18 ottobre 2013 - Una conferma della capacità del Polo Nazionale per la Riabilitazione Visiva e della IAPB Italia onlus di intraprendere efficaci programmi per garantire il diritto alla tutela della vista , interagendo proficuamente sia con le istituzioni nazionali che internazionali. È questo, in sintesi, il parere espresso dal Ministero della Salute, che lo scorso 4 ottobre ha inviato alla Camera e al Senato la Relazione sullo “stato d’attuazione delle politiche inerenti la prevenzione della cecità, educazione e riabilitazione visiva” (relativo al 2012).Riabilitazione di ipovedente Tale documento viene inviato annualmente all’Aula: contiene una descrizione di tutte le attività svolte l’anno precedente non solo dalla IAPB Italia onlus, ma anche dalle Regioni e dallo stesso Ministero della Salute. “Altro dato che è emerso dall’analisi – scrive il Dicastero – è che a distanza di 16 anni dall’approvazione della Legge 284/97, esiste ancora, a livello nazionale, una forte disomogeneità riguardo il numero e tipologia dei centri di riabilitazione visiva, le prestazioni effettuate ed il personale presente nei centri”. I centri pediatrici per la riabilitazione visiva sono ancora concentrati nel Nord Italia, mentre secondo il Ministero della Salute la nota dolente è una sostanziale carenza di strutture di questo tipo nel Centro-Sud. Infine, si pone lo spinoso problema della fortissima riduzione dei fondi per le Regioni (pari a circa 194mila euro per tutto il 2013, indicativamente un decimo della cifra precedentemente stanziata, un importo irrisorio per l’assistenza). “Il taglio delle risorse – spiegano dal Ministero della Salute – impatterà quindi negativamente sull’intero territorio nazionale, sulle prestazioni erogate e sui servizi offerti ai disabili visivi, contrastando gli effetti delle azioni di governo centrale”. Come a dire che rischiano di essere compromesse una serie di azioni di lotta all’ipovisione e alla cecità.

Link utile: Relazione al Parlamento sullo stato d’attuazione delle politiche inerenti la prevenzione della cecità, educazione e riabilitazione visiva

Fonti: Ministero della Salute, Il Sole 24 Ore-Sanità


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.