Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Più svegli di notte a suon di flash

FlashPiù svegli di notte a suon di flash Un nuovo studio dimostra che cambia significativamente l’attività cerebrale con brevissimi stimoli luminosi 7 giugno 2010 - Bastano flash molto rapidi per avere una mente più pronta. Infatti, svegliandosi in piena notte si può diventare più vigili con 60 impulsi luminosi, se pur ripetuti una volta al minuto per un’ora. In questo modo non solo si diviene più reattivi ai test di prontezza psicomotoria, ma anche l’elettroencefalogramma cambia nelle sue frequenze più elevate. Insomma, si tratterebbe di una sorta di ‘caffè’ a base di luce. Questi risultati sono interessanti per capire meglio come il nostro cervello risponda agli stimoli luminosi. Lo studio randomizzato – effettuato presso treLa luce ha effetti sul cervello e rende più vigili dipartimenti californiani della Stanford University – è stato condotto su sei persone che sono state sottoposte due volte allo stesso test a distanza di almeno due settimane: dopo aver dormito due ore sono state svegliate per essere stimolate con un flash di tre millisecond ripetuto ogni 60 secondi per 60 minuti. Il tempo di reattività media dei volontari è migliorato notevolmente, passando da 188 millisecondi a 66 millisecondi. “Le nostre analisi preliminari – concludono i ricercatori – indicano che gli esseri umani, quando sono esposti a flash luminosi straordinariamente brevi (a livello di millisecondi), hanno la capacità di vedere aumentare la vigilanza notturna”. Questo studio potrebbe avere applicazioni anche nel settore dei trasporti per chi si mette alla guida (vedi consigli utili).

Fonte: Air Force Office of Scientific Research-US Department of Veterans Affairs, Stanford University (per l’abstract clicca qui ).


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.