Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Oms, un lustro contro il tabacco

Campagna antifumo a BruxellesOMS, un lustro contro il tabacco Venerdì scorso si è tenuta a Ginevra una cerimonia per festeggiare i cinque anni dalla firma della convenzione 1 marzo 2010 - Gli ultimi cinque anni hanno aiutato a non mandare in fumo la salute. Venerdì scorso l’Oms ha celebrato un lustro dall’entrata in vigore della convenzione quadro per il controllo del tabacco a livello internazionale. Secondo una recente indagine condotta dall’Agenzia Onu per la salute su 117 rapporti, è emerso che nell’85% dei casi i governi nazionali hanno deciso di intervenire a livello interministeriale per controllare gli effetti nocivi del tabacco; inoltre, pressoché nell’80% dei casi sono state vietate le vendite di sigarette ai minori e in sette casi su dieci è stato introdotto l’obbligo diMargaret Chan, Direttrice generale OMS (WHO) stampigliare sui pacchetti avvertenze ben leggibili circa i rischi che corre la salute. Questi pericoli consistono non solamente in tumori ai polmoni e ad altri organi, ma anche in problemi cardiovascolari; inoltre, possono riguardare persino gli occhi: il fumo compare, ad esempio, tra i fattori di rischio dell’AMD, una malattia degenerativa della retina che può colpire dopo i 55 anni, provocando cecità centrale. “La convenzione – ha dichiarato Margaret Chan, Direttrice Generale dell’Oms – è un trionfo del potere della prevenzione, uno sforzo per reprimere alla

Fonte un’importantissima causa di cattiva salute, di disabilità e morte prematura”.

Fonte principale: Oms


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.