Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Oms, ecco le linee guida per la cura della malaria

Zanzaria della malariaOms, ecco le linee guida per la cura della malaria Pubblicato un libro sui trattamenti di una malattia che colpisce circa 243 milioni di persone 10 marzo 2010 - Si trasmette con una puntura di zanzara ed è diffusa soprattutto nei Paesi tropicali: è la malaria, che secondo le stime colpisce circa 243 milioni di persone. Lo sostiene l’Oms, che ora pubblica un Rapporto sui farmaci e i trattamenti efficaci contro una malattia che non solo è curabile ma è anche prevenibile. Le vittime – 781mila nel 2009 – sono concentrate in nove casi su dieci in Africa e, per il resto, in Sud America e nell’Asia meridionale. Ogni 30 secondi un bambino muore per sua causa. Metà della popolazione mondiale è, sempre secondo l’Oms, a rischio di contrarla, soprattutto quando vive nei Paesi a basso reddito. Ciononostante, l’impiego degli insetticidi, l’uso di reti alle finestre e l’artemisina (farmaco antimalarico) associata ad altri medicinali hanno ridotto l’incidenza dellaPersona colpita da malaria malattia. Per prevenirla, inoltre, il più delle volte – se si viaggia in zone a rischio – viene prescritta l’assunzione di chinino. Si manifesta con forte febbre intermittente, brividi e irrigidimento muscolare ed è presente in oltre cento Paesi (tra una quarantina sono africani). Si tratta di una delle malattie-piaga del nostro Pianeta; ma sono stati registrati miglioramenti significativi nelle cure e nella prevenzione. La malaria può colpire diversi organi, tra cui il cervello. In questo caso si possono avere complicazioni anche a livello oculare (retinopatia malarica). Ciò avviene nella maggior parte dei bambini con malaria cerebrale, come ha dimostrato un recente studio: si riduce l’apporto sanguigno a livello della retina, causando una carenza locale di ossigeno, con conseguente morte dei fotorecettori. All’esame oculistico si notano uno sbiancamento della retina e anomalie dei vasi sanguigni. La retinopatia malarica ha valore diagnostico: nei pazienti colpiti da malaria cerebrale la sua presenza e gravità predice la durata del coma e la mortalità. Per consultare la mappa della diffusione della malaria clicca qui . Ultimo aggiornamento: 22 dicembre 2010.


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.