Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Occhio secco e depressione

Occhio secco e depressione Un comune fastidio oculare può, in alcuni casi, essere correlato a un forte disagio psicologico e all’assunzione di certi farmaci 12 febbraio 2016 - La mente e l’occhio sono sempre a stretto contatto. Tanto che chi è clinicamente depresso ha una probabilità quasi tripla di soffrire di secchezza oculare. Infatti ricercatori dell’Università dell’Illinois (Chicago) hanno constatato che questo comune fastidio può avere, in taluni casi, anche una correlazione col cosiddetto ‘umor nero’. Per condurre lo studio, pubblicato sulla rivista Cornea , sono state reclutate 53 persone affette da occhio secco e 41 individui che non ne soffrivano. Si è rilevato un rapporto proporzionale, statisticamente significativo, tra la gravità della sindrome oculare e il grado di depressione, tenendo conto anche di altre variabili (sesso, età, eventuale assunzione di psicofarmaci, ecc.). Anche in un più vasto studio precedente – condotto su quasi 2,5 milioni di persone, pubblicato nel 2012 – si è constatata la correlazione tra la depressione e l’occhio secco (riscontrato in oltre 462mila casi). Durante lo studio, pubblicato sull’ American Journal of Ophthalmology , il 19% dei maschi e il 22% delle femmine hanno ricevuto una diagnosi di secchezza oculare. Il disturbo da stress post-traumatico e la depressione, hanno scritto i ricercatori di Miami (Usa), “aumentano il rischio di occhio secco”. “L’impiego di diversi farmaci assunti per via sistemica, tra cui gli antidepressivi […] e gli ansiolitici, è stato probabilisticamente associato a un aumento del rischio”. Naturalmente in seguito a una diagnosi di occhio secco si possono ipotizzare cause di altra natura, quali un riscaldamento troppo alto (senza umidificazione), uso di aria condizionata, impiego di lenti a contatto, congiuntiviti e altre infiammazioni oculari. Generalmente si utilizzano lacrime artificiali o gel oftalmici per rimediare ai fastidi causati dalla sindrome oculare, per la cui diagnosi è il caso di sottoporsi a un controllo medico-oculistico.

Fonti: Cornea , Am J Ophthalmol.

Pagina pubblicata il 12 febbraio 2016. Ultimo aggiornamento: 20 giugno 2016


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.