Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Occhi aperti su diabete e obesità

Scommettiamo su una migliore salute nelle nostre città già infuocate dal caldo estivo. Se ne è parlato a Roma l’11 e il 12 luglio 2016, in occasione del primo Health City Forum, con una particolare attenzione rivolta all’obesità e al diabete(compresa una complicanza come la retinopatia diabetica). Un tempo appannaggio delle nazioni industrializzate, negli ultimi anni questa malattie stanno colpendo maggiormente anche i Paesi in via di sviluppo. Con un risultato eclatante: 422 milioni di persone diabetiche nel mondo secondo l’ultimo Rapporto OMS pubblicato quest’anno.
Anche per questo – si legge nel manifesto La salute nelle città: bene comune presentato l’11 luglio al Tempio di Adriano dagli esperti dell’Health City Think Tank – “ogni cittadino ha diritto ad una vita sana ed integrata nel proprio contesto urbano. Bisogna rendere la salute dei cittadini il fulcro di tutte le politiche urbane”. Inoltre, sottolinea un altro punto, occorre “incoraggiare stili di vita sani nei luoghi di lavoro, nelle grandi comunità e nelle famiglie”.
Solo in Italia quasi quattro cittadini su dieci risiedono in quattordici città metropolitane. Già oggi 250 milioni di persone colpite da diabete vivono nelle città stando all’IDF-International Diabetes Federation.
Nell’Unione europea, eccettuata la Francia, i Paesi sono caratterizzati dagli aumenti della popolazione più elevati nelle città a causa delle migrazioni interne: l’urbanizzazione si conferma essere un fenomeno tipico del nostro tempo. Un secolo fa solo un quinto della popolazione mondiale viveva nelle città. Per la metà del XXI secolo, invece, arriveremo probabilmente al 70% di residenti nelle aree urbane. L’aumento si stima che sia di circa 60 milioni di persone – una popolazione all’incirca pari a quella italiana – che ogni anno vanno a vivere in città. A dispetto di ogni "mitologia" bucolica postmoderna.

Il manifesto è stato proposto in occasione del primo Health City Forum organizzato a Roma da Italian barometer diabetes observatory (IBDO) Foundation, Università degli studi di Roma “Tor Vergata”, Health City Think Tank, Istituto per la Competitività (I-Com), con l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, che ha anche conferito all’Ibdo Forum la medaglia del Presidente della Repubblica per il suo alto valore culturale e scientifico, e il patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della salute e Associazione nazionale comuni italiani (Anci). Tra gli aderenti all’iniziativa c’è l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus.

Link utile: Manifesto per la salute nelle città

Fonti di riferimento: Aboutpharma, IBDO, Panorama della Sanità


Pagina pubblicata il 15 luglio 2016. Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2016


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.