Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

Nuova riunione della Commissione per la prevenzione

Nuova riunione della Commissione per la prevenzione Presso il Ministero della Salute si è riunito l’organo per combattere la cecità evitabile 20 giugno 2011 - Prevenire la perdita della vista: la battaglia viene portata avanti anche a livello ministeriale. Oggi si è riunita nuovamente la Commissione nazionale per la prevenzione della cecità istituita lo scorso anno presso il Dicastero della Salute. Nell’organo si stanno portando avanti i lavori che preludono a una pubblicazione finale sullo stato delle campagne e della cecità sia in Italia che nel resto del mondo. A quest’ultimo riguardo sono circa 140 le campagne in corso, anche grazie all’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus (attiva, ad esempio, in Etiopia): lo ha attestato un rapporto della Cbm Italia onlus. Già nella prima riunione di metà dicembre erano state create cinque sottocommissioni per decidere di affrontare meglio le patologie che causano cecità e ipovisione: (1) degenerazione maculare senile (AMD), (2) patologie oculari genetiche (come la Stargardt ), (3) retinopatia diabetica , (4) glaucoma e (5) patologie oculari pediatriche (come l’ ambliopia ). A seconda delle malattie prese in considerazione si punterà a ridurre i fattori di rischio che provocano la riduzione o la perdita della vista. Ad esempio, l’AMD ha cause genetiche su cui non si può intervenire, ma ad esempio non fumare è fondamentale per ridurne l’incidenza. Un documento ufficiale del Ministero della Salute stabilisce che i compiti ufficiale della Commissione sono i seguenti: a) la raccolta e la pubblicazione dei dati sulle menomazioni della vista (cecità e ipovisione), con particolare attenzione rivolta alle patologie curabili e prevenibili; b) lo sviluppo di linee guida per la prevenzione delle menomazioni visive; c) il monitoraggio delle attività dei vari enti e soggetti attivi in questo ambito; d) il monitoraggio delle iniziative di cooperazione internazionale svolte dagli enti e dalle associazioni italiane nei Paesi in via di sviluppo e nelle aree povere, in armonia con le linee guida dell’Oms per la prevenzione della cecità.

Link utile: Ministero della Salute .

Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.