Salta il menù
Vai alla pagina dona ora

Notizie

No all’uso scorretto delle lenti a contatto

No all’uso scorretto delle lenti a contatto D’estate, soprattutto in spiaggia o in piscina, si è più esposti a infezioni oculari se non si seguono le norme prescritte Non fare mai il bagno né in mare né in piscina senza levare le lenti a contatto, toglierle prima di fare la docciaOcchio colpito da cheratite e maneggiarle sempre con mani pulite e asciutte. Naturalmente per conservarle correttamente bisogna sempre utilizzare il liquido apposito e mai l’acqua corrente. Sono queste le principali indicazioni per un corretto uso delle lenti a contatto che, specialmente d’estate, possono essere disattese. Con conseguenti maggiori rischi per la nostra superficie oculare: si possono, ad esempio, contrarre una cheratite e/o una congiuntivite, malattie oculari prevenibili rispettando semplici norme (leggi il decalogo da spiaggia). L’importanza di un corretto impiego delle lenti a contatto viene ricordata da Parwez Hossain, oculista dell’Ospedale universitario di Southampton, in Gran Bretagna: lo specialista sottolinea come le infezioni oculistiche dovute a un uso scorretto delle lenti a contatto si verifichino quasi sempre tra la prima settimana di agosto e metà di settembre a causa della mancanza del rispetto delle norme igieniche (in particolare se si trascorrono le ferie in Paesi caldi). Quando malauguratamente si sciacquano le lenti a contatto sotto l’acqua di rubinetto invece che con l’apposito liquido, così come se si nuota o si fa la doccia senza levare le lenti, i rischi d’infezione oculare sono in agguato: ci si espone a microrganismi che proliferano in ambienti umidi (ad esempio lo Pseudomonas oppure l’Acanthamoeba), che minacciano la vista. Nei casi più gravi può essere necessario un trapianto di cornea. Raramente - quando né i trattamenti farmacologici né il trapianto hanno successo - si può arrivare all’ipovisione o alla cecità. Infine, l’esperto britannico ricorda come il liquido di conservazione non vada mai lasciato al sole e debba essere versato in un apposito contenitore solo al momento in cui vi si depositano le lenti a contatto (il contenitore deve essere pulito e va sostituito periodicamente). Altri pazienti visitati presso l’ospedale inglese hanno subìto ulcere alla cornea a causa di granelli di sabbia che sono rimasti intrappolati tra la lente a contatto e la superficie dell’occhio. Anche per questa ragione in spiaggia è, quindi, sconsigliabile indossare le lenti a contatto.

Leggi anche: “Occhio alla salute oculare al mare

Fonte: Medicalnews Notizia pubblicata il 20 agosto.

Ultima modifica: 2 settembre 2013 Per le condizioni generali di consultazione di questo sito clicca qui


Condividi su:

Contatta l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus

Chiama il numero verde 800-068-506

Il Numero Verde di consultazione oculistica è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
Scrivi nel Forum: un medico oculista ti risponderà gratuitamente.